Il Milan fa festa ai rigori: 5-4 al Torino

Ci vogliono i calci di rigore per decidere gli ottavi di finale: il Milan si qualifica ai quarti ed affronterà la vincente tra Fiorentina ed Inter. Il Torino lotta ma viene punito dal rigore fallito da Rincon: 0-0 dopo i tempi supplementari

FORMAZIONI:

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Musacchio, Romagnoli, Dalot; Calabria, Tonali; Castillejo, Diaz, Leao; Ibrahimovic. All. Pioli.

Torino (3-5-1-1): Milinkovic-Savic; Bremer, N’Koulou, Buongiorno; Vojvoda, Rincon, Segre, Linetty, Ansaldi; Gojak; Zaza. All. Giampaolo.

CRONACA:

Al Meazza inizio della gara con ritmo basso, il primo tentativo è del Torino con Zaza, ma il suo tiro è facile preda di Tatarusanu. Il Milan manovra, ma non riesce a trovare spazi. Poco prima della mezz’ora proteste rossonero per un intervento in area di rigore ai danni di Brahim Diaz, tutto regolare per l’arbitro. Ci prova ancora Zaza, ma Tatarusanu è ancora attento. Alla mezz’ora ci prova Calabria che si fionda su una palla vagante, para Milinkovic-Savic. Poi è Ibrahimovic a provarci, ma il suo tiro finisce alto di poco. Poco prima del riposo chance per Gojak, la sua conclusione è respinta in tuffo da Tatarusanu. Prima del duplice fischio bell’assist di Ibrahimovic per Leao, ma il portoghese viene fermato prima di concludere a rete.

Si ritorna in campo con Hauge e Calhanoglu, out Castillejo e Ibrahimovic. Un altro Milan va in campo, più aggressivo ed arrembante. Al 57′ doppia occasione per i rossoneri, prima conclusione di Calabria respinta da Milinkovic, sulla ribattuta Dalot colpisce il palo. Poco dopo palla in mezzo di Dalot ancora per Calabria la cui conclusione colpisce ancora il palo. Al 77′ il Torino si salva ancora con una parata d’istinto di Milinkovic Savic dopo una buona incursione di Calhanoglu. All’85’ occasione fallita da Brahim Diaz, a due passi da Milinkovic Savic, manda alto su assist di Calhanoglu. Non succede più nulla fino al 94′.

Si va ai supplementari. Il Toro ci prova con Belotti, il Milan con Hernandez e Calhanoglu, ma senza fortuna. Il Milan spinge, ma con meno lucidità, il Torino regge.

Si va ai rigori: segnano tutti tranne Rincon che si fa parare il rigore da Tatarusanu. Il Milan conquista il passaggio del turno, ma il Torino esce dal Meazza a testa alta.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter