Il Milan esce dall’incubo: 2-1 in rimonta alla Spal

Andrea Petagna illude la Spal prima del quarto d’ora, ma Samu Castillejo pareggia subito e Gonzalo Higuain torna a segnare dopo un’astinenza durata due mesi. Nel finale ci vuole un super Donnarumma per evitare il 2-2 di Fares. Suso espulso per doppia ammonizione: salta la Supercoppa Italiana

FORMAZIONI:

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko; Suso, Calhanoglu, Castillejo; Higuain. All. Gattuso.

Spal (4-4-2): Gomis; Bonifazi, Cionek, Felipe, Costa; Dickmann, Schiattarella, Kurtic, Missiroli; Antenucci, Petagna. All. Semplici.

CRONACA:

I rossoneri partono subito alla ricerca del goal che indirizzerebbe l’incontro anche a livello psicologico: Romagnoli si vede annullare una rete per giusta posizione di fuorigioco, quella buona la trovano gli ospiti con Petagna, alla prima gioia contro la sua ex squadra. La reazione milanista è immediata ed arriva dopo soli tre minuti: Castillejo raccoglie un pallone vagante e lo indirizza in porta di sinistro dove Gomis non può arrivare. Per lo spagnolo si tratta del secondo sigillo in campionato. La SPAL passa alla difesa a quattro ma l’incontro lo fa sempre il Milan: Bakayoko sbaglia clamorosamente un calcio di rigore in movimento calciando col corpo all’indietro, Suso è una costante minaccia sulla destra con le sue proverbiali finte. Biancazzurri praticamente assenti nella manovra offensiva, se si esclude qualche sporadica ripartenza.

Il Milan fatica a produrre trame offensive e Gattuso corre ai ripari: dentro sia Calabria che Cutrone per Abate e Castillejo. Proprio dal piede del terzino nasce il goal del vantaggio di Higuain, in lacrime nell’esultanza con tanto di corsa ad abbracciare il proprio tecnico. Calhanoglu ha il match-ball ma lo spreca malamente, Thiago Cionek mette i brividi a Donnarumma con un colpo di testa malizioso. Gattuso concede la standing ovation al ‘Pipita’, sostituito da Borini. Suso si fa ammonire per due volte nel giro di dieci minuti: per lui niente Supercoppa Italiana contro la Juventus. Nel recupero è Donnarumma a sigillare il successo con un super intervento su Fares.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo