Il Manchester City é campione d’Inghilterra

Il Manchester City ha vinto la Premier League 2020/21: 7° titolo della storia del club, il 5° negli ultimi 9 anni ed il 3° nelle ultime 4 stagioni. Protagonista, qui dentro, Guardiola. Il catalano ha definitivamente svoltato la storia del City, trasformandolo nel centro del calcio inglese. Questo il suo titolo più “maturo”, arrivato con una corsa perfetta da dicembre in poi

Il Manchester City come l’Inter. Anche la squadra di Guardiola festeggia davanti alla tv il titolo di Campione d’Inghilterra. Decisiva in tal senso la sconfitta casalinga subita dal Manchester United contro il Leicester. I Citizens, con 10 punti di vantaggio sui Red Devils quando mancano solo tre partite alla fine, sono ormai irraggiungibili.

Si tratta del settimo trionfo in Premier League per il Manchester City, che in particolare ha fatto man bassa nelle ultime quattro stagioni, vincendo tre titoli. Regno intervallato solo dall’anno magico del Liverpool di Jurgen Klopp.

Dopo una prima parte di stagione caratterizzata da una Premier League molto combattuta, con tante squadre ad alternarsi in testa alla classifica e distacchi ridotti all’osso, il Manchester City ha inserito la quarta ed ha lasciato soltanto il fumo alle inseguitrici.

La stagione della squadra di Pep Guardiola è cambiata nettamente quando si sono praticamente azzerati, o quasi, i goal subiti dai Citizens . L’ex allenatore del Barcellona ha messo mano alla difesa, come mai fatto fino a questo momento da quando è in Inghilterra.

La squadra è diventata una fortezza vera e propria: ad oggi sono soltanto 24 le reti incassate dal Manchester City nelle 34 giornate di campionato giocate.

E la squadra non ha mica perso la sua forza offensiva: migliore difesa e miglior attacco della Premier League, con 71 goal messi a segno. Gli ultimi due quelli nella sfida di sabato vinta contro il Crystal Palace, segnati da Sergio Aguero e Ferran Torres.

Impossibile mettere sul piedistallo uno o due giocatori in questa stagione, visto che più di altre volte si tratta proprio di un successo totale di squadra, del gruppo. Basti pensare che il marcatore più prolifico della Premier League del Manchester City è Ilkay Gundogan, a quota 12 goal. Si tratta di un centrocampista, che nella classifica dei marcatori generale di questo campionato occupa solo il decimo posto.

Ed infatti uno degli ingredienti segreti del Manchester City di quest’anno è stata l’imprevedibilità: mai una punta fissa in area, spesso e volentieri è stato proprio l’algerino a ricoprire quella zona, all’occasione anche Foden. Con buona pace dei vari Aguero e Gabriel Jesus, che avrebbero voluto giocare di più e segnare di più.

Strano, ma vero, gran parte del merito stavolta lo hanno i difensori in una squadra di Pep Guardiola: a partire dalla coppia formata da Laporte e Ruben Dias, passando dall’esplosione di Joao Cancelo, che ha giocato ovunque.

ROSA:
Portieri:
31. Ederson
13. Zack Steffen
33. Scott Carson
Difensori:
3. Ruben Dias
14. Aymeric Laporte
6. Nathan Aké
5. John Stones
50. Eric Garcia
34. Philippe Sandler
22. Benjamin Mendy
11. Oleksandr Zinchenko
27. Joao Cancelo
2. Kyle Walker
Centrocampisti:
16. Rodri
25. Fernandinho
47. Phil Foden
8. Ilkay Gündogan
17. Kevin De Bruyne
20. Bernardo Silva
Attaccanti:
7. Raheem Sterling
21. Ferran Torres
26. Riyad Mahrez
9. Gabriel Jesus
10. Sergio Aguero

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter