IL FARAONE ARRIVA A ROMA

Benvenuto Faraone a Roma
Il primo acquisto per la Roma di Spalletti si è concretizzato con lo sbarco a Fiumicino e le visite mediche al Gemelli in mattinata e poi Stephan El Shaarawy si è aggregato al gruppo per svolgere il suo primo allenamento con i suoi nuovi compagni. L’arrivo del Faraone è stato voluto anche dal tecnico che fin da subito ha dato il bene stare alla trattativa che nella serata di oggi a borse chiuse è stato ufficializzato con nero su bianco.

L’acquisto del giovane attaccante italiano classe 92′ va ad integrare un reparto che ha visto le cessioni all’inizio del mercato di Iturbe, mai sbocciato nella capitale, e di Gervinho, ufficialmente un giocatore della squadra cinese dell’Hebei Fortune F.C. anche se sul sito dei giallorossi non vi è nessuna comunicazione ma il calciatore ivoriano ha già posato con la maglia della sua nuova squadra. Il Faraone arriva in prestito oneroso a 1,4 milioni e diritto di riscatto a 13 milioni, Spalletti dovrà subito studiare come utilizzare El Shaarawy che dal direttore Sabatini ha avuto l’incoraggiamento e il benvenuto a Trigoria invitandolo a sfruttare l’occasione, ricordiamo che negli anni degli Europei tutti vogliono giocarsi le proprie carte e sperare in una convocazione come anche il Faraone ha dichiarato. Altro acquisto che i rumors danno praticamente per fatto già a partire dalla giornata di domani è Perotti dal Genoa che con quest’ultimo si andrebbe ad integrare in termini numerici gli stessi uomini di inizio stagione. Sabatini punta anche un difensore centrale in quanto Castan fa fatica a recuperare dall’intervento al cervello che lo hanno tenuto fuori dal campo praticamente tutta la stagione scorsa.

I nomi più caldi sono Tonelli, Acerbi, Neto, già allenato dal tecnico di Certaldo allo Zenit, certo che forse la scelta più idonea sarebbe puntare su un calciatore abituato già al campionato italiano poi se giovane e di prospettiva è quello che servirebbe ai giallorossi ma i dirigenti dei rispettive squadre smentiscono voci sui propri tesserati, staremo a vedere come si muoverà Sabatini da qui alla fine del mercato.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter