Il derby di Milano é dell’Inter: 0-2

La squadra di Conte colpisce nella ripresa con il croato e chiude la gara con il belga. Donnarumma aveva salvato piú volte i rossoneri nel primo tempo. Doveri e il VAR annullano due reti sullo 0-0 a Lautaro e Calhanoglu

FORMAZIONI:

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Calhanoglu; Suso; Piatek, Leao. All. Giampaolo.

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; D’Ambrosio, Barella, Brozovic, Asamoah; Sensi; Lukaku, Martinez. All. Conte.

CRONACA:

Nel corso del primo tempo, Donnarumma aveva tenuto a galla i suoi con tre interventi miracolosi, mentre il Milan aveva fatto tremare i tifosi nerazzurri soltanto per qualche istante, con un goal realizzato da Calhanoglu ma annullato dall’arbitro Doveri per un precedente fallo di mano di Kessiè. Goal annullato anche all’Inter nel primo tempo: era stato Luataro a trovare il tap-in vincente da due passi, ma partendo in posizione irregolare.

A sbloccare il risultato, a inizio ripresa, il più classico degli episodi: destro di Brozovic da fuori, sfortunata deviazione di Leao che mette fuori causa Donnarumma e regala il vantaggio ai nerazzurri. Da quel momento in poi, il Milan invece di reagire sparisce dal campo e lascia il pallino del gioco ai cugini interisti che trovano il raddoppio con un bel colpo di testa di Lukaku su splendido assist di Barella e rischiano poi di dilagare con i legni colpiti dai subentrati Politano e Candreva. La reazione del Milan è tutta in un’incursione personale di Theo Hernandez conclusa con un tiro da posizione defilata respinto dal palo esterno. Serata da dimenticare per la squadra di Giampaolo, incapace di imbastire manovre degne di nota in mezzo al campo e di reagire dopo il goal subìto. C’è tanto da lavorare per l’allenatore rossonero, a pochi giorni da un altro delicato impegno sul campo del Torino. L’Inter, invece, mercoledì sera attende a San Siro la Lazio.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter