Il Bayern Monaco espugna il Forum 78-80

L’Olimpia Milano si arrende anche al Bayern Monaco crollando nel finale, facendosi recuperare 4 punti negli ultimi 30 secondi. Prestazione monstre di Derrick Williams, che regala la 3a vittoria consecutiva ai bavaresi e la 5a delusione di fila all’AX Armani Exchange, per la prima volta in stagione con un record negativo in Eurolega

AX Armani Exchange Milano-Bayern Monaco 78-80
(16-15, 24-26, 17-17, 21-22)

Olimpia Milano: James 17, Micov 16, Gudaitis 13, Nedovic 11, Jerrells 9, Kuzminskas 5, Bertans 3, Brooks 2, Tarczewski 2. All. Pianigiani.

Bayern: Williams 21, Koponen 13, Jovic 10, Radosevic 10, Dangubic 8, Djedovic 5, Lo 5, Barthel 4, Amaize 2, Ogunsipe 2. All. Radonjic.

CRONACA:

Il rientro di Nedovic dal primo minuto rassicura tutto il Forum e sono proprio del serbo i primi punti del match. Con lui in campo James e Micov hanno qualche responsabilità in meno e possono giocare con più serenità. 5-0 immediatamente replicato dallo 0-6 ospite che mostra un Bayern volitivo, che vuole mettere la testa avanti a Milano anche nella classifica di Eurolega. Si segna poco nel primo quarto, l’Olimpia lo fa leggermente più del Bayern grazie alle due triple in fila di Jerrells andando al primo riposo sul 16-15. I biancorossi prendono fiducia dall’arco ma faticano in difesa su Williams, che in area è lo spauracchio più pericoloso. Si resta così in equilibrio: Pianigiani fa ruotare i suoi uomini e Koponen rimette tutto in parità a quota 25. E’ l’inizio di un nuovo parziale degli ospiti, che con la reattività di Williams in area volano a +6. Continuano i controsorpassi: triple di Kuzminskas e James per il nuovo sorpasso meneghino. Maodo Lo però ha altre idee e con la bomba nel finale manda al riposo sul punteggio di 40-41, con Milano che non sembra in una delle sue serate migliori. Parte forte Milano nella ripresa: canestro – il primo di serata – di Brooks e poi due punti di Gudaitis. Non c’è sufficiente stabilità difensiva tra le file biancorosse e il Bayern ne approfitta sempre, ma l’AX però ha due fenomeni che rispondono al nome di James e Nedovic: due canestri e Milano al massimo vantaggio. E’ tutt’altro che il colpo del ko, anzi: i rimbalzi offensivi del Bayern fanno molto male ai padroni di casa, che si trovano nuovamente a rincorrere dopo un parziale di 0-7. L’unica possibilità per opporsi a Williams è quella del raddoppio, ma stare dietro all’ex NBA è un rebus stasera per Milano e, se si marca forte lui, in area si liberano gli altri. La terza tripla di Jerrells rianima Assago ma a chiudere il 3° quarto è un canestro pazzesco del solito Williams, che vale il +1 ospite all’alba degli ultimi 10 minuti. Sul -6 l’Olimpia si prodiga nell’ultimo necessario sforzo per ribaltare nuovamente il match. Si parte da un fallo antisportivo di Koponen con Gudaitis che converte in 2 punti dalla linea della carità, poi ancora il lituano e 2 canestri di Micov per il nuovo vantaggio biancorosso. Si va avanti così fino alla fine: Milano sbaglia? Monaco punisce con la tripla di Koponen, ma Lucic si guadagna un tecnico che manda James in lunetta per mitigare lo svantaggio. Bayern sempre lucido in ogni azione d’attacco, cosa che spesso non fa l’Olimpia dall’altra parte. Micov manda a +1 i suoi con la tripla, Nedovic va col +4 a un minuto dalla fine. Vantaggio neutralizzato in 30 secondi con Williams che col gioco da 3 punti manda avanti i suoi. A 27” dalla sirena prova a risolverla James, ma la tripla è lunga e il rimbalzo di Dedovic gli vale i due liberi per chiuderla: 1/2 basta, Milano sbaglia il layup dall’altra parte con James e arriva la quinta sconfitta di fila per la squadra di Pianigiani.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter