Icardi si riprende l’Inter

Torna alla vittoria l’ Inter di Mancini che grazie ad un goal di Icardi ritrova i tre punti.

Formazioni Inter – Chievo

Inter (4-3-3): Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, Telles; Brozovic, Medel, Kondogbia; Eder (83′ Ljajic), Icardi, Palacio (77′ Juan Jesus).

Chievo (4-3-1-2): Seculin; Frey, Spolli, Cesar, Gobbi; Pinzi (58′ Castro), Rigoni, Radovanovic; Birsa (72′ Mpoku); Pellissier, Inglese.

Dopo la delusione e i malumori, che hanno seguito la sconfitta contro il Milan, i neroazzurri tornano a sorridere, e lo fanno grazie ad un goal dell’attaccante argentino.

L’Inter si presenta in campo con una formazione molto rimaneggiata rispetto alla partita di domenica sera. Mancini infatti propone un attacco inedito con Icardi, Eder e Palacio lasciando in panchina Ljajic, Jovetic e Perisic. Il Chievo invece ripropone lo stesso schema tattico delle ultime giornate con una sola variazione: Seculin al posto di Bizzarri.

Il primo tempo vede un Inter propositiva che si presenta più volte dalle parti di Seculin, il quale si fa trovare sempre pronto. I neroazzurri nella prima frazione di gioco infatti creano molte occasioni. Molte di queste arrivano grazie all’ottima prestazione di Telles che mette spesso in difficoltà Frey.  Il Chievo, da parte sua, prova resistere alle avanzate della squadra di Mancini chiudendosi a protezione della propria porta e cercando di ripartire in contropiede senza non creare mai grossi pericoli per la difesa interista. Infatti sul finire del primo tempo è ancora Seculin che salva gli uomini di Maran grazie ad una gran parata che devia in angolo un bel tiro di Brozovic. Finiscono i primi 45 minuti con i neroazzurri che avrebbero meritato di più.

Nella ripresa l’Inter torna in campo così come aveva chiuso la prima frazione di gioco. Dopo 3 minuti dal fischio d’inizio della seconda frazione Icardi supera Seculin, che questa volta può ben poco. Il goal nasce da uno dei tanti calci d’angolo, Miranda dopo un mischia trova l’argentino che stavolta non sbaglia.  Solamente 8 minuti più tardi è ancora l’Inter che si rende pericolosa: cross di Nagatomo e colpo di testa di Icardi che però questa volta colpisce la traversa. I neroazzurri non si fermano, e al 16′ ancora il numero 9 dell’Inter si vede negare la doppietta, questa volta però è Seculin che compie un altro miracolo. Il Chievo continua a non rendersi mai pericoloso, non impegnando mai seriamente Handanovic. Nel finale, ancora una volta, i padroni di casa provano a chiudere la partita, ma è sempre  Seculin (migliore in campo) che tiene a galla la sua squadra grazie ad un doppio intervento su Miranda e Murillo.

Si conclude così la partita con il risultato di uno a zero per gli uomini di Mancini, che tornano a sorridere e ritrovare un po’ di serenità dopo gli ultimi giorni tormentati. La buona prestazione dei padroni di casa torna a far gioire i tifosi che sperano in una veloce ripresa. La cattiva prestazione del Chievo di Maran però la dice lunga, ed è bene rimanere con i piedi per terra per evitare cadute che, questa volta, potrebbero costare care a Mancini e ai giocatori.

About the Author

Federico Pagano
Studente di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Siena. Un passato da calciatore non troppo fortunato, ma che non ha scalfito la passione per lo sport e per il calcio. Forte dipendenza per le serie tv ed il cinema in generale.