Hamilton e Vettel: la pole position e il disastro nelle qualifiche del Gp di Malesia

Nuvole scure e forte vento hanno aperto le qualifiche del Gran Premio della Malesia, l’ultimo della sua storia.

Dopo un weekend iniziato nel migliore dei modi per la Ferrari la situazione si è ribaltata all’interno dei box in un clima di altissima tensione.

La qualifica è infatti iniziata in salita per Sebastian Vettel che per alcuni problemi riscontrati al termine delle ultime prove libere ha dovuto spegnere la macchina e lasciarla nelle mani dei suoi meccanici che, in tempi record, sono riusciti a sostituire la power unit sulla monoposto del tedesco. Una volta tornato in pista però il pilota ha riscontrato un problema al turbo ed è dovuto quindi rientrare subito.

I meccanici hanno tentato il tutto per tutto per rimettere Vettel in macchina ma il problema si è rivelato troppo grande e non sono riusciti a riportarlo in pista in tempo per completare la Q1. Partirà quindi ultimo proprio il ragazzo che puntava al primo posto e invece si troverà domani a lavorare per costruire la sua rimonta.

La Q2 è stata decisamente più tranquilla e non ha portato grandi colpi di scena. Più veloce di tutti è stata la Mercedes di Valtteri Bottas davanti alla Ferrari di Raikkonen. Tra gli esclusi della seconda fase troviamo Felipe Massa, Lance Stroll, Carlos Sainz e Pierre Casly.

Proprio quest’ultimo, arrivato solo questa settimana in casa Toro Rosso, può dirsi soddisfatto della sua prima prestazione in una qualifica di Formula Uno. In Q3 entra invece, con un colpo di reni finale, un Fernando Alonso particolarmente in forma.

In Q3 Lewis Hamilton ha tirato fuori la forza del vero campione con un tempo pazzesco di 1:30:076, staccando il ferrarista finlandese di soli 45 millesimi.

Bene le Force India che hanno portato i due piloti in sesta e nona posizione e anche le McLaren con Stoffel Vandoorne in settima posizione e Fernando Alonso in decima.

Unica punta rossa rimasta in casa Ferrari ha anche le spalle larghe del più grande difensore: Kimi Raikkonen chiude la sua qualifica in una seconda posizione davvero fondamentale. I suoi punti domani saranno importanti per la Ferrari ma anche per aiutare il suo compagno di squadra che partirà ultimo.

La gara domani sarà sicuramente travolgente e diversa per ogni pilota: una scalata, una prova di forza, una difesa, una prima volta, un’ultima gara su questo circuito.

QUALIFICHE:

1. Lewis Hamilton Mercedes 1:30.07
2. Kimi Raikkonen Ferrari +0.04
3. Max Verstappen Red Bull +0.46
4. Daniel Ricciardo Red Bull +0.51
5. Valtteri Bottas Mercedes +0.68
6. Esteban Ocon Force India +1.40
7. Stoffel Vandoorne McLaren +1.50
8. Nico Hulkenberg Renault Sport +1.53
9. Sergio Perez Force India +1.58
10. Fernando Alonso McLaren +1.62

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter