Grande Napoli, Inter annichilita 3-0

Il Napoli infligge una lezione all’Inter: la partita dura 5 minuti, tempo utile per il 2-0. A inizio ripresa arriva il tris e il Napoli si rilancia nelle zone nobili della classifica, l’Inter sprofonda.

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Gabbiadini, Insigne. All. Sarri

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Miranda, Ansaldi; Brozovic, Kondogbia; Candreva, Banega, Perisic; Icardi. All. Pioli

CRONACA:

Il Napoli, reduce da un deludente pareggio in Champions League cerca di rialzare la testa in campionato, con l’obiettivo di accorciare le distanze dalla Juventus (anch’essa reduce da una sconfitta contro il Genoa).
I partenopei partono forte, cercando di schiacciare nella metà campo della squadra di Pioli. E risultati non tardano ad arrivare: al secondo minuto, dopo cross di Hamsik e assist al bacio di Callejon, Zielinski insacca di contro balzo. 1 a 0 Napoli.
Al quinto minuto, è sempre la squadra di casa a rendersi protagonista. Sta volta è Zielinski a crossare e Hamsik a insaccare. 2 a 0 Napoli e pubblico del San Paolo in estasi.
Dopo queste due scintille, l’Inter cerca di rialzarsi con una doppia occasione al ventesimo di Icardi, ma senza successo. La partita si addormenta e fino al 45- esimo minuto il Napoli amministra, l’Inter aspetta.
Il secondo tempo inizia seguendo il leitmotiv del primo, anche se all’Inter servirebbe una scossa. Tuttavia al minuto numero 52 ci pensa Insigne a mettere in chiaro le cose con un tiro al volo che fredda Handanovic. 3 a 0 per i padroni di casa e partita messa in cassaforte. La squadra di casa, visto il risultato schiacciante, decide di abbassare i toni, controllando semplicemente il match. L’Inter, dal canto suo, annichilita, cerca di evitare un’ulteriore imbarcata che potrebbe far peggiorare una stagione già abbastanza delicata.
Il match, in altri termini, si addormenta. Da parte del Napoli non c’è la volta di infierire su un nemico ormai agonizzante. Per questo motivo, nella seconda metà della partita non ci sono azioni degne di nota. Il match si conclude con una nettissima vittoria dei partenopei, che si avvicinano alla vetta. Per l’Inter ennesima prestazione da dimenticare.

About the Author

Stefano Chiurato
Sono Stefano, nato a Torino il 5 luglio 1993. Mi sono diplomato nel 2012 presso il Liceo Scientifico Valsalice e a settembre 2015 mi sono Laureato in Economia e Direzione delle Imprese presso la Scuola di Management ed Economia di Torino. Sono un tifoso juventino e seguo attivamente il calcio e ho deciso di intraprendere questa avventura presso il "blog dello sportivo"

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter