Gp di Spagna – Hamilton vince, Vettel solo quarto

Valtteri Bottas (FIN) Mercedes AMG F1 W09. 27.02.2018.

Dopo quattro appuntamenti pieni di sfida e intensità, in Spagna si è appena consumato il primo Gran Premio della Formula 1 2018 che ha visto la vera supremazia di un scuderia sulle altre. La Mercedes sembra essere improvvisamente tornata a dominare la stagione dopo quattro sfide in cui era stata competitiva e pericolosa ma mai davvero nettamente superiore.

I due ragazzi delle frecce d’argento partivano in prima e seconda posizione, con Hamilton davanti a Bottas, e così hanno chiuso il Gran Premio. Lewis non ha neanche mai dovuto competere con gli altri piloti durante queste due ore di gara ma ha piuttosto condotto una passeggiata in solitaria, dimostrandosi nettamente di un altro livello. Per Bottas invece c’è stata, fin dall’inizio, una serrata lotta con Vettel: il tedesco di casa Ferrari ha superato il finlandese in partenza, per poi però riprendersi la posizione dopo un cambio gomme (il secondo per gli uomini di Maranello) troppo lungo e forse neanche troppo necessario. Vettel è quindi uscito non solo dietro a Bottas ma anche dietro a Verstappen, che partiva quarto.
Il tedesco non è quindi sicuramente soddisfatto della sua posizione finale, soprattutto visti i 17 punti che ora lo separano da Lewis Hamilton in classifica. Ancora peggiore è però stata la giornata dell’altro ferrarista, Kimi Raikkonen, costretto al ritiro per una mancanza di potenza alla sua monoposto. Per la Ferrari quindi giornata da dimenticare, la peggiore dall’inizio del mondiale 2018.
Situazione abbastanza particolare invece quella di casa Red Bull: per loro una buona terza posizione per Verstappen e quinta per Ricciardo con un continuo scambio tra tratti in cui la monoposto del toro volava e tratti in cui faticava davvero parecchio.
Gran botto in partenza, con annessa SC, causata da Grosjean e che ha coinvolto inevitabilmente chi passava in pista in quel momento: gli sfortunati Hulknberg su Renault e Gasly su Toro Rosso. Oltre ai tre piloti usciti in partenza e a Raikkonen, ritirato prima del primo pit stop, ci sono stati altri due piloti costretti a rientrare ai box a causa di problemi tecnici: Esteban Ocon, su Force India, e Stoffel Vandoorne, su McLaren.
Ora, chiusi i battenti in Spagna, l’attenzione si sposta su Monte Carlo, terra del lusso e della storica velocità, per capire se la supremazia Mercedes è stata un evento sporadico di questa pista o se le nuove modifiche sono state davvero così rilevanti per la scuderia di Hamilton.

ORDINE D’ARRIVO:

1. Lewis Hamilton Mercedes 1:35:29
2. Valtteri Bottas Mercedes +20.59
3. Max Verstappen Red Bull +26.87
4. Sebastian Vettel Ferrari +27.58
5. Daniel Ricciardo Red Bull +50.05
6. Kevin Magnussen Haas +1 giro
7. Carlos Sainz Reanult Sport +1 giro
8. Fernando Alonso McLaren +1 giro
9. Sergio Perez Force India +1 giro
10. Charles Leclerc Sauber +1 giro

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter