Gp di Giappone: Hamilton vince e Vettel si ritira, mondiale finito?

La sveglia è suonata presto, nella domenica italiana, ma in una sfida colossale come quella del Gp di Giappone, la quinta alla fine del mondiale, la stanchezza non si è fatta per niente sentire.

Continuano i guai per la sfortunatissima scuderia italiana che è costretta a ritirare il suo primo pilota, Sebastian Vettel, nel primo giro. Un problema al motore che dopo la bella partenza non gli ha lasciato scampo.

La gara è continuata senza una rossa in prima fila a combattere per un titolo che, a questo punto, sembra proprio essere nelle mani dell’inglese Lewis Hamilton. Proprio il leader del mondiale, dopo una partenza perfetta, ha mantenuto la prima fila davanti a un agguerrito Max Verstappen e un sempre presente Daniel Ricciardo.

Due safety car iniziali causate dall’incidente di Carlos Sainz in curva sette e da quello di Marcus Ericsson andato a muro nell’ottavo giro.

I primi pit-stop del Gran Premio sono iniziati nel diciottesimo giro e ha visto rientrare Max Verstappen prima di Lewis Hamilton e che non è però riuscito a effettuare una undercut sul pilota Mercedes.

Il giovane pilota olandese però, si sa, non si accontenta facilmente di un secondo posto. Giro dopo giro ha tentato la sua disperata rimonta sull’inglese, fortemente aiutato dal compagno di squadra Valtteri Bottas.

La tensione si è rialzata solo negli ultimi giri con la doppia sfida Red Bull-Mercedes che ha ingaggiato Hamilton e Verstappen ma anche Ricciardo e Bottas. Ci hanno provato fino alla bandiera a scacchi a il podio non ha visto sorprese: grande vittoria per Hamilton, secondo posto meritatissimo per Verstappen e terzo posto per Ricciardo, sempre presente e sempre sul pezzo.

L’altro ferrarista, Kimi Raikkonen, partito undicesimo dopo una penalizzazione in qualifica è riuscito a guadagnare posizioni importanti finendo il suo Gran Premio in quinta posizione.

Da notare anche la rimonta di Fernando Alonso, partito ultimo e finito undicesimo, e la sempre notevole gara. Benissimo come sempre la Force India che porta i suoi ragazzi in sesta e settima posizione.

Lewis Hamilton festeggia la sua vittoria con la gioia e la fiducia di chi sa di avere il mondiale in mano con la bellezza di 59 punti vantaggio sullo sfortunato tedesco. Sebastian Vettel, dopo aver ringraziato i suoi uomini e salutato con affetto tutti i fan, si è detto pronto a non mollare nonostante la situazione mondiale sempre più difficile.

Impossibile non fare i complimenti a un bravissimo e commosso pilota inglese alla vigilia del suo sempre più probabile quarto titolo mondiale.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:27:31.19
2. Max Verstappen Red Bull +1.21
3. Daniel Ricciardo Red Bull +9.67
4. Valtteri Bottas Mercedes +10.58
5. Kimi Raikkonen Ferrari +32.62
6. Esteban Ocon Force India +1:07.78
7. Sergio Perez Force India +1:11.42
8. Kevin Magnussen Haas +1:28.95
9. Romain Grosjean Haas +1:29.88
10. Felipe Massa Williams +1g.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter