Gioia Lazio: batte 2-1 in rimonta il Cagliari

La squadra di Inzaghi viene spaventata da Simeone, ma ribalta il punteggio nella prima parte della ripresa con Milinkovic-Savic ed Immobile, chiudendo matematicamente tra le prime 4

FORMAZIONI:

Lazio (3-5-2): Strakosha; Gabarron, Ramos, Acerbi; Lazzari, Milinkovic-Savic, Parolo, Alberto, Jony; Caicedo, Immobile. All. Inzaghi.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Faragò, Nandez, Ionita, Rog, Mattiello; Simeoene, Joao Pedro. All. Zenga.

CRONACA:

Una Lazio che, come succede ormai da settimane, sembra la brutta copia di quella che abbiamo ammirato per quasi tutto il campionato. Anche contro il Cagliari la squadra di Simone Inzaghi entra in campo un po’ svogliato e con poca grinta. Non ci sono più grandi obiettivi di classifica e la Lazio subisce un Cagliari voglioso e agguerrito. Cragno difende la porta in modo perfetto e davanti i sardi impegnano e non poco la difesa biancoceleste. Joao Pedro in avvio si vede annullare un goal capolavoro su punizione. Poi tocca a Simeone, con un tiro deviato, portare in vantaggio il Cagliari.

Ma nel secondo tempo la partita cambia di colpo. La Lazio entra in campo con un altro spirito, come se volesse a tutti i costi agguantare la matematica certezza della Champions League. Prima il goal da fuori area di Milinkovic-Savic, poi entra in scena Ciro Immobile: prima un palo colpito dopo il miracolo di Cragno, poi il goal che porta la Lazio alla vittoria e che lo fa balzare in testa alla classifica dei capocannonieri.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter