Il Giappone perde 1-0 con la Polonia ma vola agli ottavi

Un gol di Jan Bednarek ha permesso alla Polonia di mandare ko per 1-0 il Giappone che nonostante questo si qualifica per gi ottavi di finale del Mondiale.

FORMAZIONI:

Giappone (4-2-3-1): Kawashima; Sakai, Yoshida, Makino, Nagatomo; Yamaguchi, Shibasaki; Sakai, Okazaki, Usami; Muto. All. Nishino.

Polonia (3-4-3): Fabianski; Bereszynski, Glik, Bednarek; Kurzawa, Krychowiak, Goralski, Jedrzejczyk; Zielinski, Lewandowski, Grosicki. All. Nawalka.

CRONACA:

Nel primo tempo, il disegno tattico del match è chiaro fin dai primissimi minuti. Il Giappone, che ha tanto da giocarsi, preferisce lasciare alla Polonia l’incombenza di fare la partita e si chiude in difesa per poi ripartire in contropiede. Un compito che i ragazzi di Nishino assolvono al meglio, visto che sono bravi a stringere le maglie nel reparto arretrato e poi sanno sfruttare al meglio la velocità dei loro attaccanti, quando trovano lo spazio per involarsi verso la porta avversaria. La Polonia si gioca la contesa come può, ma si avverte una certa mancanza di stimoli. Lewandowski e compagni fanno valere le proprie maggiori qualità atletiche in difesa, limitando al minimo i rischi sui cross avversari, ma quando attaccano lo fanno con una certa lentezza, permettendo così al Giappone di organizzarsi al meglio. Ne viene fuori una frazione di gioco abbastanza bloccata, nella quale i nipponici, che pure si sono resi più pericolosi, hanno mostrato la giusta maturità per gestire al meglio la situazione.

Nella ripresa la partita sembra poter scorrere via sugli stessi binari, ma al 60’ arriva la rete di Bednarek a spezzare gli equilibri. Il Giappone perde lucidità, non riesce più a macinare gioco e la Polonia ne approfitta diventando padrona del campo. La compagine asiatica, nei minuti finali, decide che le basta affidarsi alle notizie che arrivano da Colombia-Senegal e smette del tutto di giocare. Preferisce non subire altri goal e cartellini gialli e la scelta, comunque rischiosissima, paga. La Polonia si congeda con una vittoria, il Giappone può proseguire la sua avventura ai Mondiali.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter