Giacomo Nizzolo vince la maledizione sua la volata di Verona

Doveva essere il giorno di Elia Viviani, visto che si arrivava a Verona, ma la volata la vince Giacomo Nizzolo che trova, finalmente, la sua prima vittoria in carriera al Giro dopo 11 secondi posti alla Corsa Rosa. Incredibile Affini 2° che aveva provato l’azione da finisseur, al 3° posto Peter Sagan

Parte la solita fuga dei tre, con Umberto Marengo e Simon Pellaud oltre a Simone Rivi. Dietro si organizzano le squadre dei velocisti, con la Ineos di Bernal che lascia fare. A Ferrara, primo traguardo volante di giornata, vince Marengo mentre dietro è Gaviria a prendersi il 4° posto davanti a Cimolai e Sagan, accorciando nella classifica a punti. Fuga che resta viva anche allo sprint intermedio di Bagnolo San Vito, con Rivi che anticipa i due compagni di fuga, mentre Pellaud viene battuto anche nella volata per il 2° posto. Lo svizzero viene così scavalcato nella classifica dei traguardi volanti.

L’azione di Rivi, Pellaud e Marengo si esaurisce ai -7,3 km dall’arrivo, ed ecco che cominciano le operazioni per impostare la volata. Parte subito in fila il trenino della Qhubeka Assos di Nizzolo, sostituito poi dalla DSM e dalla Bora Hansgrohe. Daniel Oss allunga il gruppo entrati all’ultimo km, ma occhio all’azione da finisseur di Affini. Non c’è Groenewegen e allora la Jumbo Visma se la gioca così. Azione che crea confusione. Cercano la rimonta Gaviria e Sagan, ma il più lesto di tutti è Nizzolo che prende la ruota di Affini e lo sorpassa proprio prima del traguardo. La maledizione è rotta, dopo 11 secondi posti al Giro.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Giacomo Nizzolo Team Qhubeka Assos 4:42.19
2. Edoardo Affini Team Jumbo-Visma +0.00
3. Peter Sagan Bora-Hansgrohe +0.00
4. Davide Cimolai Israel Start-Up Nation +0.00
5. Fernando Gaviria UAE Team Emirates +0.00
6. Stefano Oldani Lotto-Soudal +0.00
7. Andrea Pasqualon Intermarche-Wanty-Gobert Materiaux +0.00
8. Max Kanter Team DSM +0.00
9. Elia Viviani Cofidis +0.00
10. Dylan Groenewegen Team Jumbo-Visma +0.00

CLASSIFICA GENERALE:
1. Egan Bernal Ineos Grenadiers 53:11.42
2. Aleksandr Vlasov Astana-Premier Tech +0.45
3. Damiano Caruso Bahrain-Victorius +1.12
4. Hugh Carthy EF Education-Nippo +1.17
5. Simon Yates Team Bikeexchange +1.22
6. Emanuel Buchmann Bora-Hansgrohe +1.50
7. Remco Evenepoel Deceuninck-Quick Step +2.22
8. Giulio Ciccone Trek-Segafredo +2.24
9. Tobias Foss Team Jumbo-Visma +2.49
10. Daniel Martinez Ineos Grenadiers +3.15

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter