Germania – Polonia 0-0: pareggio con poche emozioni

Seconda giornata e seconda partita odierna del Gruppo C. A Parigi si affrontano le due capoliste la Germania di Loew contro la Polonia guidata dall’attacco di Lewandowski. In palio il primato del Gruppo C ed il biglietto per gli ottavi di finale.

Le formazioni in campo

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer, Hector, Hummels, J.Boateng, Höwedes, Khedira, Kroos, Özil, Draxler, T.Müller, Götze. CT. Loew.

POLONIA (4-4-2): Fabianski; Piszczek, Glik, Pazdan, Jedrzejczyk; B?aszczykowski, Krychowiak, Maczynski, Grosicki; Milik, Lewandowski. CT. Nawalka

 

Per la prima occasione bisogna aspettare il  quarto minuto Mario Götze effettua un colpo di testa che finisce di poco alto sopra la traversa. Minuto 15 Muller recupera un pallone che si stava spegnendo sul fallo laterale, si accentra vede l’arrivo di Kroos che si stgende in scivolata. L’impatto è perfetto ma la conclusione è fuori di poco.Minuto 20 ci prova la Polonia dal lato sinistro cross centrale rasoterra per Milik che però viene murato dalla difesa tedesca. Stessa sorte capita a Lewandowski. Da questo momento in poi inizia una fase di controllo e di studio a centrocampo con nessuna conclusione di rilievo da parte di entrambe le squadre.Portieri totalmente inoperosi in questo primo tempo senza emozioni, c’è grande timore da parte delle squadre di scoprirsi e commettere l’errore decisivo.Si va al riposo con il punteggio di zero a zero. 

Ad inizio ripresa occasione Polonia traversone dalla destra di Grosicki per Milik che da due passi dalla porta sfiora la palla di testa.Tredicesimo del secondo tempo punizione per la Polonia sul pallone Lewandowski parte la rincorsa tocco laterale per Milik  che calcia rasoterra aggirando la barriera ma la palla finisce sul lato destro della porta difesa da Neuer.
Un minuto dopo Lewandowski  si trova libero davanti all’area di rigore calcia ma Boateng mura il tentativo del polacco.
Minuto 68 Özil ha la perfetta palla gol, dal limite dell’area calcia forte verso l’incrocio dei pali Fabianski vola e mette in angolo.
Prima vera occasione nello specchio della porta.
Al 83’ ci prova Grosicki con una punizione laterale fuori area di rigore palla alta sopra la traversa. Non succede altro degno di nota e dopo tre minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi.
Finisce questa partita senza grosse emozioni, un punto a testa e quattro punti totali in classifica che però condannano l’Ucraina all’uscita di Euro 2016. Per il passaggio agli ottavi tutto rimandato all’ultima giornata con gli incontri Ucraina – Polonia e Irlanda del Nord – Germania.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter