Il Genoa risorge, Inter allo sbando: 1-0

A Genova finisce 1-0 in favore del Genoa, finalmente vittorioso e sempre più salvo: decide Goran Pandev. Ancra sconfitto l’Inter, che nel finale sbaglia anche un calcio di rigore con Candreva e rimangono in 10 per l’espulsione di Kondogbia.

FORMAZIONI:

Genoa (3-4-2-1): Lamanna; Biraschi, Burdisso, Gentiletti; Lazovic, Cataldi, Veloso, Beghetto; Rigoni, Palladino; Simeone. All Juric.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Medel, Andreolli, Nagatomo; Gagliardini, Kondogbia; Candreva, Eder, Perisic; Icardi. All. Pioli

CRONACA:

Ad iniziare meglio sono i padroni di casa, più bravi rispetto ai nerazzurri in quanto ad intensità di gioco: Simeone è una spina nel fianco della difesa interista ma è costretto a lasciare il campo al minuto 18 dopo uno scontro di gioco con Medel, al suo posto viene chiamato l’ex Pandev. L’Inter si rende pericolosa solo con iniziative personali come quelle di Kondogbia ed Eder, le cui conclusioni non impensieriscono granchè Lamanna. Il portiere rossoblù viene invece graziato qualche minuto prima della fine del tempo: Eder liscia clamorosamente il pallone con il tacco a due passi dalla porta, gettando alle ortiche un’occasione d’oro che avrebbe potuto regalare il vantaggio ai suoi.

La ripresa vede il Genoa partire nuovamente all’arrembaggio, al cospetto di un’Inter che si limita a degli infruttuosi lanci lunghi per l’unica punta Icardi che però non riesce a crearsi spazi. Perisic avrebbe l’opportunità di siglare la sua 11esima rete in campionato ma si fa ipnotizzare da Lamanna, non sbaglia invece Pandev che segna il classico goal dell’ex senza esultare. Pioli inserisce Palacio e Gabigol rispettivamente per Icardi ed Eder ma a sfiorare la rete è il Genoa, ancora con Pandev, che però spara altissimo dall’interno dell’area. A quattro minuti dal termine l’arbitro Damato assegna un penalty ai nerazzurri per netto fallo di mano di Burdisso che stoppa irregolarmente una girata di Perisic: sul dischetto si presenta Candreva che si fa ipnotizzare da Lamanna. L’Inter chiude in 10 per il rosso mostrato per proteste a Kondogbia una gara maledetta.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter