FP2: Vettel domina le seconde libere in Malesia

La FP2, seconda sessione di prove libere, è iniziata sotto il cielo nuvoloso della Malesia con un livello di competizione insolitamente già alle stelle.

Dopo le tante dichiarazioni arrivate ieri in conferenza stampa e la conclusione del mondiale sempre più vicina sembra proprio che tutti i piloti vogliano dimostrare già dalle FP2 le loro capacità. Il ferrarista Sebastian Vettel alza la testa con l’arroganza di chi adesso ha bisogno di dimostrare qualcosa e lo fa subito, portando la sua macchina davanti a tutti gli altri, giro veloce dopo giro veloce. “Le voglio vincere tutte” ha annunciato ieri il tedesco, sicuro di poter riprendersi i punti persi dopo il disastro di Singapore e sembra proprio che lo voglia dimostrare anche con i fatti.
Lewis Hamilton e Valtteri Bottas non iniziano con il piede giusto neanche nella seconda sessione e, anzi, commettono due errori che portano fuori pista le loro Mercedes. Tortati a girare riescono comunque a posizionarsi sesto e settimo; è chiaro che i due piloti a bordo delle schegge d’argento non hanno ancora mostrato le loro potenzialità ma un distacco così elevato mette Lewis Hamilton a quasi un secondo e mezzo dal suo rivale diretto nella sfida mondiale.
I meccanici Ferrari hanno a lungo lavorato alla monoposto di Kimi Raikkonen per montare un fondo nuovo prima della fine della sessione di gara. Il fondo è una componente molto importante per le performance del pilota e questa novità potrebbe essere fondamentale nel corso del weekend.
Il resto della sessione è proseguita tranquilla con le solite simulazioni di partenza e del passo gara di domenica fino al brutto incidente di Romain Grosjean a bordo della sua Haas che inevitabilmente portato all’interruzione della sessione. Lo svizzero è andato a muro violentemente a causa di un tombino che si è rialzato nel corso delle prove. Non è la prima volta che in Malesia succede questo pericolosissimo problema, probabilmente a causa del calore della pista e dell’alto livello di umidità.
La FP2 non è potuta ripartire dopo l’incidente e si è quindi interrotta venti minuti prima del dovuto, congelando i tempi ottenuti fino a quel momento.
La giornata fondamentale, come in ogni weekend, sarà comunque domani quando dopo aver completato la terza sessione di prove libere si disputeranno le qualifiche di gara
La sfida di questo fine settimana si preannuncia già spettacolare dal venerdì in parte perché segnerà una tappa importante nel mondiale e in parte perché resterà nella storia della Formula Uno come ultimo Gp di Malesia e  sembra proprio che tutti vogliano aggiudicarsi un posto nella storia salendo su questo podio per l’ultima volta.

PROVE LIBERE 2:
1. Sebastian Vettel Ferrari 1:31.26
2. Kimi Raikkonen Ferrari +0.60
3. Daniel Ricciardo Red Bull +0.83
4. Max Verstappen Red Bull +0.84
5. Fernando Alonso McLaren +1.30
6. Lewis Hamilton Mercedes +1.41
7. Valtteri Bottas Mercedes +1.45
8. Sergio Perez Force India +1.60
9. Nico Hulkenberg Renalt Sport +1.79
10. Esteban Ocon Force India +1.83

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter