FP2: Lewis Hamilton é un fulmine

Lewis Hamilton precede Raikkonen e Bottas.

22°C la temperatura dell’aria e 31°C quella dell’asfalto, quando prende il via la seconda sessione di Libere. Magnussen è il primo in pista, seguito da Grosjean, rispettivamente su gomma soft e supersoft. Ma le due Haas fanno subito ritorno ai box per un problema all’ala mobile, che rimane aperta. Raikkonen in pista con la mescola gialla, mentre ai box Williams i meccanici sono al lavoro sulla monoposto di Massa, dove si sta sostituendo il telaio dopo l’uscita di pista al mattino. Primi crono per Palmer, Raikkonen, Hulkenberg e quindi di nuovo Raikkonen. Poi Vettel passa al comando in 1:46.40, seguito da Verstappen, entrambi su gomma rossa. Quarto Kvyat, che però torna ai box per un problema di potenza. Bottas lascia i box su gomma rossa, Hamilton con quella gialla. Miglior tempo per il britannico della Mercedes, 1:45.63, davanti a Bottas, Vettel, Verstappen, Kimi, Sainz, Ricciardo, Ocon, Kvyat e Vandoorne. Perez si infila al nono posto, mentre Hulkenberg e Palmer sono i primi a montare la mescola ultrasoft. A trenta minuti dal via, Hamilton rimane in testa davanti a Bottas, Vettel, Hulkenberg, Verstappen, Palmer, Kimi, Sainz, Ricciardo e Ocon.

Tutti i primi 12 sono su gomma viola, tranne Ricciardo, fermo ai box. Vettel si porta in testa in 1:45.23. Quindi tocca a Bottas, e subito dopo a Raikkonen, in 1:45.01. Ma ecco che Hamilton torna a dettare il passo, con il miglior tempo di 1:44.753. Quarto crono per Verstappen. Così a metà sessione: Hamilton, Kimi, Bottas, Verstappen, Vettel, Hulkenberg, Ocon, Sainz, Palmer e Alonso. Sesto tempo per Ricciardo, mentre Raikkonen è passato alla mescola soft e ci si avvia verso la simulazione di gara. Hulkenberg e Sainz passano alla mescola rossa, mentre gli altri proseguono su quella viola. Ericsson conferma l’arrivo di una leggera pioggia, ma in pochi minuti tutti sono costretti a rientrare ai box.

A meno di trenta minuti dalla fine, Hamilton è sempre al comando davanti a Kimi, Bottas, Verstappen, Vettel, Ricciardo, Hulkenberg, Ocon, Sainz e Palmer. Ricciardo e Alonso provano a sfidare le intemperie e si rilanciano, con la gomma intermedia, ma dopo pochi giri fanno rientro in pit lane. La sessione si conclude sotto la pioggia e senza nessuna azione in pista, con Hamilton il più veloce della giornata.

PROVE LIBERE 2:
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:44.75
2. Kimi Raikkonen Ferrari +0.26
3. Valtteri Bottas Mercedes +0.42
4. Max Verstappen Red Bull +0.47
5. Sebastian Vettel Ferrari +0.48
6. Daniel Ricciardo Red Bull +1.31
7. Nico Hulkenberg Renault Sport +1.68
8. Esteban Ocon Force India +1.72
9. Carlos Sainz Toro Rosso +1.80
10. Jolyon Palmer Renault Sport +1.91

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter