FP2: Lewis Hamilton chiude al top

Lewis Hamilton precede Vettel e Bottas.

Dopo uno scroscio di pioggia durante la pausa tra una sessione e l’altra, si torna in pista a SPielberg. 29°C la temperatura dell’aria è 41°C quella dell’asfalto. Hulkenberg e Perez sono tornati in possesso dei rispettivi volanti. All’accendersi del semaforo Renault e Haas sono le prime in pista. Con le supersoft Hulkenberg fa subito segnare 1:09.68. Poi tocca a Raikkonen passare in testa, con la mescola gialla, e quindi a Bottas, con quella rossa. Vettel, con le supersoft, scavalca Bottas di 4 decimi, ma il finlandese della Mercedes però non molla, e piazza un 1:05.869. Miglior crono per Hamilton, con le supersoft, in 1:05.73, seguito da Bottas, Vettel e Kimi, unico su soft. Bottas poi si riporta davanti. Intanto Verstappen tentenna ai box per un problema ai freni. Con le ultrasoft Ricciardo si prende il quarto posto. Anche Bottas lo segue con la mescola più morbida, e segna 1:05.69. Con la ultrasoft Vettel si porta davanti in 1:05.63. A metà sessione però Hamilton è davanti in 1:05.48; seguono Vettel, Bottas, Raikkonen, Ricciardo, Verstappen, Magnussen, Vandoorne, Kvyat e Alonso. Alonso e Vandoorne ai box e devono ancora passare alle ultrasoft.

Ricciardo si prende il quarto posto, seguito da Verstappen. In ottava piazza arriva Hulkenberg, seguito da Ocon. A metà sessione Hamilton mantiene la testa della classifica, seguito da Vettel, Bottas, Ricciardo, Verstappen, Kimi, Magnussen, Hulkenberg, Ocon e Vandoorne. Intanto Alonso è pronto per tornare a girare. Grosjean fa suo il nono posto, mentre Alonso con la gomma viola è ottavo.

Comincia la simulazione del passo gara per Vettel e Bottas, con le supersoft, mentre Hamilton è con le ultrasoft, così come Verstappen. Raikkonen con le soft. Hamilton è ai box per la sostituzione di una candela. Termina in anticipo la sessione per Sainz e Kvyat, con il primo protagonista di un’uscita in cui danneggia la monoposto e, il secondo, con problemi ai freni. A una decina di minuti dalla conclusione, Hamilton è sempre il leader davanti a Vettel, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Raikkonen, Magnussen, Alonso, Hulkenberg e Grosjaen. Raikkonen e Stroll lamentano molte vibrazioni sulla monoposto, mentre Alonso e Grosjean sono protagonisti delle ultime “scampagnate”. La bandiera a scacchi sancisce che Lewis Hamilton è il più veloce a fine giornata, seguito da Vettel e Bottas.

PROVE LIBERE 2:
1. Lewis Hamilton Mercede 1:05.48
2. Sebastian Vettel Ferrari +0.14
3. Valtteri Bottas Mercedes +0.21
4. Max Verstappen Red Bull +0.34
5. Daniel Ricciardo Red Bull +0.39
6. Kimi Raikkonen Ferrari +0.66
7. Kevin Magnussen Haas +1.10
8. Fernando Alonso McLaren +1.24
9. Nico Hulkenberg Renault Sport +1.25
10. Romain Grosjean Haas +1.28

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter