FP1: Sebastian Vettel davanti a tutti.

Sebastian Vettel precede Ricciardo e Verstappen.

Semaforo verde a Sakhir, e le temperature sono già altissime: 38°C quella dell’aria e 47°C quella dell’asfalto. Ferrari, Haas, insieme a Ericsson, Kvyat, Palmer, Alonso e Verstappen lasciano per primi i box. Tutti i piloti, ad eccezione di Sainz e Stroll, sono su gomma medium: la pista si presenta molto scivolosa e sporca di sabbia. Da segnalare il rientro al volante della Sauber da parte di Wehrlein, che era stato finora sostituito da Giovinazzi. Il primo crono è per la Red Bull di Ricciardo, 1:38.98, ritoccato subito a 1:38.84. Quindi passa in testa Bottas, e Hamilton è terzo poi si prende la leadership in 1:38.11. Dopo i primi giri di installazione tornano a girare Stroll, Grosjean, Ocon e Perez. Hamilton scende a 1:36.79, Vettel si porta secondo a 2 decimi. Quarto crono per Massa, seguito da Perez. Il brasiliano poi si prende la terza posizione, scavalcando Bottas. Sainz passa al comando su gomma soft, con il miglior crono di 1:36.07. Lo seguono Hamilton, Vettel, Massa, Bottas, Ocon, Verstappen, Grosjean, Perez e Alonso.

Con le soft Bottas si mette davanti, in 1:35.002 ma subito gli risponde il compagno di box Hamilton, a parità di gomma più veloce in 1:34.63. Problemi per Raikkonen, fermo a bordo pista con il posteriore in fumo. In pista rimangono a girare solo le due Mercedes, impegnate nei long run con la mescola soft. A metà sessione Hamilton precede Bottas, Sainz, Vettel, Ocon, Massa, Verstappen, Grosjean, Stroll e Perez.

Dopo uno stint di 18 giri con le soft, Hamilton rientra ai box. Stroll con la mescola gialla passa al comando in 1:34.322, quindi lo surclassa Perez, in 1:34.09, anche lui con la mescola gialla. Quarto crono per Grosjean, secondo per Massa. Vettel lascia i box con la mescola soft e si prende la testa del gruppo in 1:32.69. A trenta minuti dalla conclusione, il tedesco della Ferrari precede Perez, Massa, Stroll, Ocon, Grosjean, Hamilton, Bottas, Magnussen ed Ericsson. Poco dopo Ricciardo si prende il secondo crono a 4 decimi dal leader. Verstappen è alle sue spalle, a quasi un secondo dal vertice. Hamilton torna a girare con la gomma gialla usata, mentre la McLaren di Vandoorne si ferma a bordo pista, apparentemente per un problema di pressione idraulica all’interno dell’ERS.

A una quindicina di minuti dalla bandiera a scacchi, Vettel è sempre al comando davanti a Ricciardo, Verstappen, Perez, Massa, Stroll, Ocon, Grosjean, Hamilton e Hulkenberg. Nel suo primo run su soft Alonso si infila all’ottavo posto. L’ultima uscita di Vettel a meno di una decina di minuti dalla conclusione, vede il tedesco impegnato con la monoposto più carica di benzina. Vettel e Hamilton nelle fasi finali sono impegnati nei long run, con il tedesco sul piede dell’1.38 contro l’1.36 del britannico della Mercedes . La bandiera a scacchi manda tutti ai box con Vettel leader davanti alle Red Bull.

PROVE LIBERE 1:
1. Sebastian Vettel Ferrari 1:32.69
2. Daniel Ricciardo Red Bull +0.40
3. Max Verstappen Red Bull +0.86
4. Sergio Perez Force India +1.39
5. Felipe Massa Williams +1.54
6. Lance Stroll Williams +1.62
7. Esteban Ocon Force India +1.63
8. Fernando Alonso McLaren +1.67
9. Romain Grosjean Haas +1.86
10. Lewis Hamilton Mercedes +1.93

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter