FP1: Lewis Hamilton parte forte

Le prime libere sul circuito di Jerez raccontano di una Mercedes in splendida forma, immediamente seguita dalla Ferrari. Lewis Hamilton precede Bottas e Raikkonen.

19°C la temperatura dell’asfalto e 24°C quella dell’asfalto, quando scatta il verde al Montmelò, con Sebastian Vettel il primo a lanciarsi in pista. Per questa sessione di Libere 1 il russo Sirotkin è al volante della Renault di Palmer. La Ferrari viene subito seguita a ruota da un pugno di altri piloti, con Magnussen che via radio riporta assoluta assenza di grip in pista. Tutti montano la mescola hard, usata solo per Ericsson, Vandoorne, Ricciardo e Verstappen. Dopo una decina di minuti, l’unico ancora ai box è Alonso. Massa regala il primo crono della mattinata, 1:26.73, seguito da Hamilton e Stroll. Alonso lascia i box ma nemmeno il tempo di completare il giro di installazione che la sua McLaren parcheggia con il motore in fumo dopo un’uscita di pista. Intanto Massa è sceso a 1:25.894. Perez si prende il secondo posto a due decimi dalla Williams, poi viene scavalcato da Grosjean. Terzo arriva Vettel, in 1:27.34. Ma pochi minuti dopo ecco che anche la Rossa è ferma in pista, a fine pit lane! I meccanici la recuperano e si mettono al lavoro ai box, dove devono risolvere un problema al cambio.

Intanto Bottas sale in testa con il crono di 1:25.02. Raikkonen è alle sue spalle a 6 decimi. Poi è di nuovo Perez a prendersi il secondo posto. E’ scambio di miglior crono tra Hamilton e Bottas, con il finlandese che torna davanti con un vantaggio di 23 millesimi sul britannico. Dopo i primi 30 minuti la coppia Mercedes è in testa davanti a Raikkonen, Ricciardo, Ocon, Perez, Magnussen, Grosjean, Hulkenberg e Massa.

A quasi metà sessione Hamilton si riprende la prima piazza in 1:23.531. Stroll è il primo a passare alle medium. Con la medesima gomma Massa si inserisce in quarta posizione. Vettel è pronto a ripartire con la Rossa, equipaggiato con mescola bianca. A quarantacinque minuti dalla fine: Hamilton, Bottas, Kimi, Massa, Ricciardo, Ocon, Perez, Magnussen, Grosjean e Hulkenberg. Con la gomma media Verstappen fa segnare il suo rpimo crono, che lo porta subito al vertice in 1:22.70. A trenta minuti dalla conclusione le due Mercedes sono sempre davanti, seguite da Vettel, terzo a 1 secondo dal vertice, Verstappen, Magnussen, Grosjean, Hulkenberg, Raikkonen, Massa ed Ericsson. Quindi Raikkonen scavalca il compagno di box al terzo posto, Ricciardo si prende la sesta posizione e Sainz chiude la top ten.

L’unico pilota a non essere passato alle medium è Sirotkin con la Renault, relegato in ultima posizione. Perez si prende l’11esimo tempo, seguito da Vandoorne, mentre la McLaren conferma che Alonso non prenderà parte alle Libere 2. A pochi minuti dalla fine la Haas di Magnussen finisce nella ghiaia per un apparente problema tecnico. La bandiera a scacchi sventola a Barcellona, regalando la prima sessione di Libere alla Mercedes di Hamilton, davanti a Bottas. Staccate di un secondo le due Rosse, con Raikkonen davanti a Vettel.

PROVE LIBERE 1:
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:21.52
2. Valtteri Bottas Mercedes +0.02
3. Kimi Raikkonen Ferrari +0.93
4. Sebastian Vettel Ferrari +1.07
5. Max Verstappen Red Bull +1.18
6. Daniel Ricciardo Red Bull +1.56
7. Kevin Magnussen Haas +2.14
8. Romain Grosjean Haas +2.23
9. Nico Hulkenberg Renault Sport +2.47
10. Carlos Sainz Toro Rosso +2.48

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter