FP1: Lewis Hamilton davanti a tutti

Lewis Hamilton precede Vettel e Verstappen.

Semaforo verde a Monaco, con il cielo del Principato affollato da nuvole basse ma niente pioggia. La temperatura dell’aria è di 20°C e 27°C quella dell’asfalto. Al via una decina di macchine si riversano subito in pista, in molti con le ultrasoft. Dopo soli due minuti Verstappen regala il primo crono, con la mescola ultrasoft, 1:19.42. Stessa mescola anche per il compagno di box della Red Bull e le due Ferrari, mentre le Mercedes partono su supersoft. Secondo miglior crono per Bottas, seguito da Hamilton, poi è il britannico a portarsi alle spalle della Red Bull. Bottas schizza in testa in 1:16.85, e poco dopo scende a 1:15.97. Stroll si accoda al terzetto prendendosi la quarta piazza. Bottas si migliora ulteriormente, girando ora in 1:15.40. Quarta posizione per Ricciardo, sesto Sainz. Anche lo spagnolo come i due Mercedes monta le supersoft, mentre gli altri sono su ultrasoft. Dopo una quindicina di minuti dal via Bottas si mantiene saldo al comando seguito da Verstappen, Ricciardo, Hamilton, Sainz, Vettel, Magnussen, Kvyat, Stroll, Grosjean e Raikkonen. Il finlandese si prende il quinto posto. I primi dieci sono tutti su ultrasoft, tranne Mercedes e Sainz. Ricciardo balza al comando in 1:14.88, mentre Kvyat fa suo il settimo tempo, su mescola supersoft. Ma ecco che tocca a Vettel prendersi la leadership, in 1:14.28, staccando Ricciardo di quasi 6 decimi. Seguono Kvyat, Ricciardo, Sainz, Perez, Raikkonen, Bottas, Massa, Verstappen e Hamilton.

Massa si prende il quarto tempo, mentre le due Mercedes passano alla mescola ultrasoft. Perez si prende il terzo posto, quindi si innesca una lotta per il vertice tra le due Mercedes. Intanto Verstappen è costretto ai box per la sostituzione del fondo, dopo averlo danneggiato in pista. A metà sessione Bottas ha la meglio e si porta in testa in 1:13.82, seguito da Hamilton, Vettel, Perez, Massa, Kvyat, Ricciardo, Sainz, Magnussen e Raikkonen. Hamilton che si rifà sotto in 1:13.42, e quindi scende a 1:13.42.

Hulkenberg ed Ericsson sono gli unici due fermi ai box e ancora senza crono; problema al cambio per la Sauber, mentre sulla Renault stanno controllando il pacco batteria. Ricciardo si prende il quarto posto. Vettel gira in 1:13.62, portandosi in seconda posizione tra le due Mercedes. A trenta minuti dalla conclusione: Hamilton, Vettel, Bottas, Ricciardo, Perez, Raikkonen, Ocon, Massa, Kvyat e Sainz. Quinto tempo per Raikkonen, a 7 decimi dal vertice. Si migliora anche Ocon, con il settimo tempo e Verstappen torna a girare dopo una lunghissima pausa ai box. Il pilota Red Bull si prende il quinto e quindi il terzo posto, con la mescola ultrasoft, mentre Kvyat, ancora con le supersoft, si porta al sesto posto. Gran parte dei piloti sono passati alla simulazione del passo gara. La mescola è la ultrasoft per tutti, tranne Kvyat e Sainz, con le supersoft.

La bandiera a scacchi sventola sulla prima sessione di Libere a Monte Carlo, con Mercedes davanti a Ferrari e Red Bull.

PROVE LIBERE 1:
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:13.42
2. Sebastian Vettel Ferrari +0.19
3. Max Verstappen Red Bull +0.34
4. Valterri Bottas Mercedes +0.36
5. Daniel Ricciardo Red Bull +0.42
6. Daniil Kvyat Toro Rosso +0.68
7. Kimi Raikkonen Ferrari +0.73
8. Sergio Perez Force India +0.77
9. Carlos Sainz Toro Rosso +0.90
10. Esteban Ocon Force India +1.00

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter