FP1: Il Gran Premio di Austin è già sfida Mercedes-Ferrari

Dopo le tappe asiatiche da cardiopalma delle scorse settimane, la Formula sbarca negli Stati Uniti per avvicinarsi alla fine del Campionato Mondiale 2017 e proclamare il nuovo re del Gran Premio di Austin.

Grandi aspettative su questa tappa della stagione che sarà accompagnata dal colore rosa, simbolo della lotta contro il cancro al seno, e che quasi sicuramente vedrà ardente la lotta tra Mercedes e Ferrari con i due piloti in lotta per il titolo mondiale.

Come previsto la sfida si è fatta subito ardente con la prima sessione di prove libere, la FP1, che si è svolta sotto una pioggia leggera ma fastidiosa. I piloti hanno infatti faticato a trovare la giusta soluzione di gomme tra una intermedia che non dava le prestazioni migliori e una gomma da asciutto pericolosa nei punti di pista ancora bagnati.

Il più veloce è stato Lewis Hamilton con un buon crono di 1:36.335, subito dopo il ferrarista Sebastian Vettel lontano di mezzo secondo e terzo l’altro pilota Mercedes Valtteri Bottas. A chiudere i primi posti in classifica anche il giovane Verstappen, fresco di rinnovo con la Red Bull, e soprattutto un sorprendente Stoffel Vandoorne

Problemi per la Power Unit di Fernando Alonso e anche per l’australiano Daniel Ricciardo, entrambi costretti a tornare ai box prima della fine della sessione.
Il weekend è appena iniziato e, come si sa, il venerdì è giornata poco indicativa sulle vere potenzialità delle vetture in pista. Austin però sembra il Gran Premio adatto per iniziare a tirare le somme. È quindi tempo di volti nuovi, tempo di rinnovi e tempo di conferme.
È arrivata proprio ieri infatti, durante la conferenza stampa piloti, l’attesa dichiarazione di Fernando Alonso: resterà, con la gioia di tutti i suoi fan, in McLaren anche per la prossima stagione.
Altri volti nuovi si aggirano invece per i box, soprattutto a casa Toro Rosso, dove tornerà a correre Dani Kvjiat, sostituito in precedenza da Galsy, e inizierà il suo percorso in F1 anche un nuovo pilota, Brendon Hartley al posto dello spagnolo Carlos Sainz.
Insomma tantissime novità ma anche qualche rassicurazione in un Mondiale che per alcuni è già concluso e per altri è ancora tutto da decidere.
Appuntamento fissato per stasera alle 20, ora italiana, con la seconda sessione di prove libere e poi a domani per decidere la griglia di partenza con le attesissime qualifiche.

PROVE LIBERE 1:
1. Lewis Hamilton Mercedes 1:36.33
2. Sebastian Vettel Ferrari +0.59
3. Valtteri Bottas Mercedes +0.64
4. Max Verstappen Red Bull +1.00
5. Stoffel Vandoorne McLarn +1.01
6. Felipe Massa Williams +1.23
7. Kimi Raikkonen Ferrari +1.26
8. Esteban Ocon Force India +1.47
9. Sergio Perez Force India +1.52
10. Carlos Sainz Renault Sport +1.75

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter