FP1 Baku: Bottas primo e Verstappen a muro

Scatta il quarto appuntamento mondiale 2018 di Formula 1 con la FP1, prima sessione di prove libere, nel suggestivo circuito di Baku, in Azerbaijan.

Nella tarda mattinata italiana tutti i piloti sono scesi in pista per dimostrare le qualità delle loro monoposto dopo tre gare piene di colpi di scena che, nonostante le due vittorie Ferrari e una Red Bull, non hanno ancora dimostrato un netto vantaggio di nessuna scuderia sull’altra.
Nel tempo concesso ai team per provare gli assetti e la competitività delle auto è successo, come spesso dall’inizio di questa stagione, un vero e inaspettato cambio di carte in tavola.
A non cambiare è però il brutto periodo che sta passando il giovane beniamino di casa Red Bull, Max Verstappen, che durante la FP1 è finito a muro e gli addetti al circuito hanno dovuto spostare la sua monoposto con una gru, interrompendo così per qualche minuto tutta la sessione di prove.
Se per uno dei ragazzi Red Bull il periodo è nero, per l’altro sembra essere più che roseo: Daniel Ricciardo ha infatti dimostrato non solo di avere in mano il potere contrattuale del suo futuro ma anche di poter gestire la macchina del 2018 in modo molto più affidabile, portando a casa un crono di 57 secondi meno veloce rispetto a quello del primo classificato, Valtteri Bottas.
Qualche problemino invece è stato riscontrato in casa Ferrari: il piloti sono entrambi partiti male e hanno lamentato gli assetti delle loro auto. Proprio per questo motivo nessuno dei due ha completato la sessione e i meccanici si sono messi al lavoro per modificare le monoposto durante gli ultimi minuti nella sessione per essere pronti a migliorarsi nella seconda sessione di qualifiche.
Buona prestazione quella delle due Mercedes, con Valtteri Bottas al primo posto e il campione in carica Lewis Hamilton al quarto.
Inaspettatamente competitivi si sono rivelati i due piloti Force India, con Sergio Perez al terzo posto e Esteban Ocon al quinto.
Segnaliamo inoltre lo strano comportamento del pilota più chiacchierato del momento, Max Verstappen, che dopo l’incidente è stato cercato in tutti i paddock ma non ha fatto ritorno al suo garage.

PROVE LIBERE 1:
1. Valtteri Bottas Mercedes 1:44.24
2. Daniel Ricciardo Red Bull +0.03
3. Sergio Perez Force India +0.83
4. Lewis Hamilton Mercedes +0.95
5. Esteban Ocon Force India +0.99
6. Max Verstappen Red Bull +1.31
7. Fernando Alonso McLaren +2.22
8. Sergey Sirotkin Williams +2.23
9. Pierre Gasly Toro Rosso +2.25
10. Sebastian Vettel Ferrari +2.27

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter