Fiorentina in scioltezza: 3-0 al Liberec

Un rigore di Josip Ilicic e Nikola Kalinic aprono la strada alla Fiorentina, che nella ripresa chiude i conti con il primo gol italiano di Sebastian Cristoforo. Tra 3 settimane, a Firenze, basterà un pareggio contro il PAOK per superare il girone con una giornata d’anticipo.

FORMAZIONI:

FIORENTINA (4-4-1-1): Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, De Maio, Milic; Sanchez, Valero, Cristoforo, Chiesa; Ilicic; Klainic. All. Sousa.

LIBEREC (4-2-3-1): Hladky; Coufal, Sukennik, Hovorka, Bartosak; Folprecht, Sykora; Bartl, Sevcik, Vuch; Markovic. All. Trpisovsky

CRONACA

Lo sloveno parte molto forte colpendo un palo dalla distanza a portiere battuto. Col passare dei minuti la partita si fa complicata per i viola e gli ospiti sfiorano anche il vantaggio sugli sviluppi di un calcio piazzato. Ci pensa quindi Ilicic a conquistare un prezioso rigore ed alla successiva trasformazione che regala il vantaggio ai viola. Il trequartista viola sembra aver ritrovato la sua forma migliore e si trova meraviglia con Kalinic. I viola non forzano e pensano a gestire il pallone mentre lo Slovan è costretto a cambiare l’infortunato Hovorka con Nitriansky. La squadra ceca perde così un altro pezzo in difesa e regala il raddoppio alla Fiorentina con un clamoroso liscio di Coufal, Kalinic non perdona e fa 2-0. Poco prima anche il portiere Hladky aveva lisciato un intervento ma poi aveva rimediato atterrando lo stesso Kalinic al limite dell’area.

Nella ripresa i ragazzi di Sousa continuano a gestire il risultato approfittando anche della debolezza degli avversari. Kalinic ed Ilicic si infilano spesso nella retroguardia ospite senza però affondare il colpo. A segnare il terzo goal ecco che allora ci pensa Cristoforo con un bel tiro da fuori che si insacca. Il centrocampista, in prestito dal Siviglia, segna così il secondo goal in carriera ed esulta con i compagni. Un 3-0 secco che permette ai viola di archiviare quasi aritmicamente il discorso qualificazione e rimanere in testa al girone con tre punti di vantaggio sul Qarabag. Sarà sufficiente un pareggio nella prossima gara per qualificarsi al primo posto del girone e sperare così in un sorteggio alla portata.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter