Tra Fiorentina e Paok finisce a reti bianche

Badelj si sdoppia ma non basta alla Fiorentina per vincere la prima di Europa League a Salonicco: 0-0, poco turnover, polveri bagnate e solo due occasioni per Babacar.

FORMAZIONE:

PAOK (4-3-3): Glykos; Matos, Varela, Tzavellas, Leovac; Cimirot, Cañas, Pelkas; Djalma Campos, Athanasiadis, Rodrigues. All. Ivic

FIORENTINA (3-4-1-2): Tatarusanu; Salcedo, Gonzalo Rodriguez, Astori; Tomovic, Badelj, Borja Valero, Olivera; Ilicic; Babacar, Kalinic. All. Paulo Sousa

CRONACA:
Approccia bene la gara la Fiorentina, che al primo minuto mette già in apprensione la retroguardia della squadra greca, con Kalinic che ruba palla e lancia in profondità Babacar, che solo d’un soffio è poi anticipato da un avversario. La squadra viola tiene in mano il pallino del gioco e al 14′ sfiora l’incrocio dei pali con un tiro/cross di Badelj, dal canto suo il PAOK non riesce ad imbastire pericolose manovre offensive. Al 26′ è Babacar a chiamare il portiere Glykos alla respinta, mentre un minuto dopo Badelj manda sull’esterno della rete da buona posizione. La Fiorentina cerca di concretizzare il proprio predominio del campo, ma anche Kalinic di testa non è preciso al 33′. Pochi minuti dopo si fa vivo in avanti il PAOK con Pelkas, che calcia dal limite ma il potente tiro è parato da Tatarusanu. Nell’azione successiva è la Fiorentina a portarsi in zona goal e Borja Valero va vicino al vantaggio con una conclusione che viene parata da Glykos. Le due squadre vanno così al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa il leit-motiv del match non cambia, è la Fiorentina che continua a fare la gara e al 52′ ha un’altra grande occasione per passare in vantaggio, ma Babacar, servito da Badelj, si fa parare la conclusione da Glykos. Col passare dei minuti, però, il PAOK prende fiducia e campo e riesce ad impegnare con più costanza la difesa viola. E’ solo all’85’, però, che la squadra di casa impegna seriamente Tatarusanu, che deve deviare in tuffo una conclusione dell’ex juventino Thiam. All’ultimo minuto il PAOK ha protestato per un presunto fallo di mano di Tomovic, ma l’arbitro Vincic ha giustamente lasciato proseguire. La gara si è così chiusa sul pari senza goal, per la Fiorentina comunque un pareggio in trasferta, anche se rimane la recriminazione di non essere riuscita a essere più cinica in zona goal.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter