Fiorentina eliminata: il Tottenham ha la sua rivincita.

Dopo l’1-1 maturato nella partita d’andata a Firenze, il destino di Tottenham e Fiorentina si decide al White Hart Line di Londra: in palio ci sono gli ottavi di Europa League.

FORMAZIONI: Fiorentina – Tottenham
Pochettino presenta Lloris, i due terzini saranno Trippier e Davies. Alderweireld e Wimmer coppia centrale. Mason e Dier hanno il compito di fare da barriera protettiva alla retroguardia. Eriksen, Alli e Lamela giostrano a supporto dell’unica punta Chadli.
Sousa presenta la formazione tipo con Tatarusanu tra i pali, Alonso e Tomovic sulle corsie laterali, Rodriguez e Astori coppia centrale. In mediana agiscono Vecino e Badelj; Valero, Bernardeschi ed Ilicic hanno il compito di innescare Kalinic.

CRONACA:
La Fiorentina parte con coraggio cercando di disturbare la costruzione del gioco avversario. Il Tottenham é molto compatto a centrocampo. La prima grande occasione arriva su calcio d’angolo quando Dier sfiora di testa il palo alla destra di Tatarusanu. La prima occasione viola invece arriva al 23′ con Ilicic che dal limite destro dell’area di rigore lascia partire il proprio mancino a giro che si spegne ad un metro dalla porta di Lloris. Passano soltanto due minuti e arriva il vantaggio dei padroni di casa. Gli inglese trovano un filtrante che buca al centro la difesa viola rimasta troppo larga. Astori tenta il contrasto con Alli lanciato in porta ma la palla finisce a Mason che tutto solo non sbaglia. La Fiorentina non demorde e chiude il primo tempo in attacco.
Nella ripresa la Fiorentina é sempre padrona del campo e della palla. La Fiorentina passa al 4-4-2 per liberare Bernardeschi. Il giovane viola é protagonista di alcune ripartenze che però non si concretizzano per la scelta sbagliata nell’ultimo passaggio proprio di Bernardeschi. Al 18′ Rodriguez esce alto lisciando la palla e ne nasce una ripartenza con una seie di batti e ribatti. Prima la parata di Tatarusanu su Mason, poi sulla respinta Alli vince il contrasto con Astori e alla fine é Lamela a mettere a segno il due a zero con un sinistro imprendibile dall’altezza del dischetto del rigore. La Fiorentina manda in campo Zarate e Blaszczykowski. L’argentino tenta a più riprese il colpaccio ma all’36’ arriva il 3-0 con Rodriguez che butta nella sua porta un cross teso di Trippier.
La Fiorentina deve dire addio all’Europa League a discapito della banda di ragazzacci di Pochettino.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter