Fine settimana complicato a Termas de Rio Hondo

Prova incolore per Tasca Racing a Termas de Rio Hondo, dove ieri si è concluso il secondo round della stagione 2018 di Moto2™. Sul tracciato argentino i piloti di Tasca Racing non riescono a raccogliere punti al termine di un weekend rivelatosi estremamente complicato già dalle prime prove del venerdì.

Complici condizioni meteo che rendono insidioso il tracciato, Simone Corsi sembra da subito non trovare il feeling perfetto. Scattato dall’ottava fila, il #24 non riesce nell’obiettivo di riprendersi la top-10 sfuggita durante la gara inaugurale in Qatar, ma chiude il GP in 23esima posizione senza mai riuscire ad insediare il gruppo di piloti coinvolti nella battaglia per la zona punti.

Federico Fuligni termina la gara soltanto quattro posizioni più indietro rispetto al compagno di squadra ed è 27esimo su un circuito nel quale non aveva mai portato le sue due ruote. Tuttavia Il numero #21 chiude migliorando sia la posizione di partenza di tre caselle che il risultato ottenuto nel debutto a Losail.

Simone Corsi #24

“E’ stata una gara molto complicata. La pista si è presentata in condizioni difficili, con alcune parti molto bagnate che mi hanno ostacolato nella ricerca del feeling per essere costante e veloce. Ora dobbiamo pensare subito a Austin, dove andremo con l’obiettivo di portare a casa un buon risultato che serva sia a me che al Team”

Federico Fuligni #21

“Gara difficile dettata da condizioni estreme, ma sono felice di aver migliorato il risultato del Qatar e quindi di aver ottenuto buoni progressi grazie all’ottimo lavoro svolto con la squadra. Non sono contento dei miei primi giri e di aver commesso qualche errore alla fine che mi ha fatto perdere in ultima battuta la posizione che avevo guadagnato”.

Enrico Tasca – Team Principal

“Una trasferta argentina che ci lascia insoddisfatti in termini di risultati. Sicuramente non abbiamo svolto la prova che ci aspettavamo di fare. Tuttavia vanno sottolineati i progressi evidenti di Federico Fuligni, che conferma il suo trend di crescita, mentre sono certo che Simone Corsi userà la delusione del risultato come molla per riscattarsi già nella prossima gara in Texas.”

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter