Finalmente vince Lorenzo Dalla Porta che va in testa al Mondiale

Primo fantastico successo stagionale di Lorenzo Dalla Porta, che si porta in testa al Mondiale. L’alfiere di Prato trionfa davanti a Ramirez, per una incredibile doppietta Leopard al Sachsenring. Terzo un incredibile Canet, che perde la leadership del campionato ma é fantastico a recuperare dalla 22esima posizione in griglia fino al podio

Lorenzo Dalla Porta ha vinto il Gran Premio di Germania classe Moto3. Il pilota toscano del Team Honda Leopard ha tagliato il traguardo davanti al proprio team-mate Marcos Ramirez e ad Aron Canet, andando a centrare il secondo successo in carriera dopo quello di Misano 2018.

Con questa vittoria il #48 si porta in testa alla classifica del mondiale, con 125 punti conto i 123 di Canet e gli 87 di Antonelli.

Bellissima anche la gara di Romano Fenati, giunto quarto al traguardo davanti a Fernandez e McPhee. A punti anche Niccolò Antonelli e Tony Arbolino.

Cronaca di gara Moto3 GP Germania Sachsenring
Siamo pronti per il Gran Premio di Germania classe Moto3, nono appuntamento del Motomondiale 2019. I piloti sono in griglia, si spengono i semafori, il più veloce allo start è Romano Fenati, seguito da Kaito Toba, Marcos Ramirez, Ayumu Sasaki e Lorenzo Dalla Porta. E’ subito grande battaglia, c’è una doppia caduta, high-side per Alonso Lopez che coinvolge l’incolpevole Gabriel Rodrigo.

Il primo giro si chiude con Fenati al comando davanti a Ramirez, Toba, Sasaki, Dalla Porta, Kornfeil, Arenas, McPhee, Oncu e Foggia. Tony Arbolino è dodicesimo, Niccolò Antonelli diciottesimo, mentre dalla ventesima alla ventiduesima posizione troviamo Migno, Canet e Vietti. Caduta di Booth-Amos, caduto alla curva 3, rider ok. Il pilota risale in sella ma la sua gara è ormai compromessa.

Fenati continua a guidare la gara, mentre alle sue spalle è lotta tra Ramirez, Toba, Dalla Porta, Sasaki, Kornfeil, Arenas, McPhee e Oncu, che passano in questo ordine sul traguardo. Dietro cercano di chiudere il gap Arbolino e Foggia, mentre Dalla Porta è ora terzo.

Passa al comando Marcos Ramirez, pilota del Team Honda Leopard, mentre dietro vengono su forte Arbolino e Foggia. Con il passare dei giri è grande battaglia, Ramirez tenta di allungare, sono ora 15 i piloti racchiuso in due secondi con Ramirez al comando e il leader del mondiale Canet quindicesimo. Il “gruppone” vede Ramirez al comando davanti a McPhee, Dalla Porta, Kornfeil, Sasaki, Fenati, Arenas, Toba, Arbolino, Suzuki, Oncu, Antonelli, che ha recupetaro scavalcando Foggia e Canet.

Giunti a metà gara aumenta il vantaggio di Ramirez, che ora ha oltre sei decimi di vantaggio sul gruppo che insegue, capitanato ora dal team-mate Lorenzo Dalla Porta, che tenta di chiudere il gap. Tredici giri al termine, si riduce il vantaggio di Ramirez, che è ora di soli 3 decimi sul compagno di squadra, il toscano Dalla Porta.

Caduta per Arenas e Toba, riders ok, mentre davanti Dalla Porta ha preso il comando della gara. Arenas e Toba risalgono in moto, ma i primi sono ormai lontani. Il gruppo che lotterà per vittoria e podio si fa sempre più rado, sono in sette ora a darsi battaglia, con Fenati che si porta in testa davanti a Kornfeil, McPhee, Dalla Porta, Ramirez, Fernandez e Sasaki.

Cinque Honda e due KTM a giocarsi la vittoria del Gran Premio di Germania classe Moto3, le uniche due moto della casa austriaca sono quelle di Jakub Kornfeil e Raul Fernandez. Il primo, Fenati, ha un vantaggio di quasi due secondi e mezzo su Tatsuki Suzuki, mentre rientra ai box Kaito Toba, che dopo la caduta era nelle retrovie.

Cinque giri al termine da dietro recuperano e Suzuki tenta di chiudere il gap. Si preannuncia un finale incredibile, con Canet che è ora settimo e cercherà di difendere la leadership del mondiale. E’ scatenato Canet, ora quinto, mentre davanti ora c’è Dalla Porta che precede McPhee e Ramirez. Canet è ora secondo, ma ha ricevuto un “warning” e deve stare attento perchè rischia un long lap penalty.

Battaglia incredibile, due giri al termine, i due Leopard sono in prima e seconda posizione, seguiti da Canet e Fenati. Inizia l’ultimo giro, Canet si porta al comando, mentre cadono Foggia e Binder. Attacca Dalla Porta, ora primo, vince Lorenzo Dalla Porta davanti a Ramirez e Canet, Fenati chiude ai piedi del podio.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Lorenzo dalla Porta Leopard Racing 39:29.34
2. Marcos Ramirez Leopard Racing +0.07
3. Aron Canet Max Racing Team +0.12
4. Romano Fenati Snipers Team +0.18
5. Raul Fernandez Angel Nieto Team Moto3 +0.32
6. John McPhee Petronas Sprinta Racing +0.44
7. Ai Ogura Castrol Honda Team Asia +0.67
8. Tatsuki Suzuki SIC58 Squadra Corse +0.74
9. Ayumu Sasaki Petronas Sprinta Racing +0.82
10. Jakub Kornfeil Redox PruestelGP +0.95

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo