In finale ci va sempre il Real Madrid: 2-2 con il Bayern Monaco

La doppietta di Karim Benzema é decisiva per il Real Madrid che conquista il pass per la sua terza finale di Champions League consecutiva. Il Bayern Monaco lotta e non molla fino all’ultimo secondo, ma i gol di Joshua Kimmich e James Rodriguez non bastano per ribaltare il risultato dell’andata. Grandi polemiche per la condotta arbitrale: il Bayern Monaco chiede 3 rigori, il Real Madrid 1.

FORMAZIONI:

Real Madrid (4-4-2): Navas; Lucas, Varane, Ramos, Marcelo; Kroos, Modric, Kovacic, Asensio; Benzema, Ronaldo. All. Zidane.

Bayern Monaco (4-2-3-1): Ulreich; Kimmich, Sule, Hummels, Alaba; Tolisso, Alcantara; Muller, Rodriguez, Ribery; Lewandowski. All. Heynckes.

CRONACA:

La partita al Santiago Bernabeu é subito vivace e giocata su ritmi altissimi da entrambe le squadre. Prevalgono gli attacchi sulle difese e dopo 10 minuti il punteggio racconta già di 1-1 con i timbri di Joshua Kimmich e Karim Benzema. Nel corso del primo tempo i portieri non particolarmente impegnati, ma le azioni offensive abbondano e il Bayern Monaco recrimina anche per un fallo di mano in area di Marcelo. In palla ci sono soprattutto Ribery e Asensio.

Nella ripresa accade poi l’impronosticabile: dopo un minuto Ulreich si rende autore di una papera che raramente si vede a questi livelli, con tanti ringraziamenti a Karim Benzema, che realizza la sua personale doppietta.Il Bayern Monaco adesso sa di dover segnare almeno due goal per passare il turno e si riversa in attacco. E’ il Real Madrid però a rendersi ancora pericoloso, con una colossale chance divorata da Ronaldo a pochi passi dalla porta del Bayern Monaco. Gli uomini di Heynckes non ci stanno e trovano il pareggio con le unghie e con i denti, grazie all’ex di turno James Rodriguez. Nell’ultimo quarto d’ora Heynckes le prova tutte, lanciando in campo un’altra punta come Wagner al posto di Tolisso. Ma, a parte qualche buona parata di Navas, il Real Madrid tutto sommato riesce a guadagnare la finale di Kiev senza troppi scossoni.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo