Prima fila Ferrari con Sebastian Vettel

Era dal 21 giugno 2008 che la Ferrari non occupava tutta la prima fila. Dopo quasi 10 anni la Ferrari torna davanti a tutti in griglia di partenza. Sebastian Vettel conquista la pole position del GP di Russia, quarta gara del Mondiale 2017. Secondo un fantastico Raikkonen. Terzo Bottas.

Q1 – Semaforo verde a Sochi, con Sauber, Toro Rosso e Haas le prime a lanciarsi. Raikkonen, Massa, Hulkenberg e le due Red Bull sono gli ultimi a lasciare i box. Tutti i piloti sono su ultrasoft, Ferrari uniche con le supersoft. Il primo crono è per Kvyat, 1:37.05, subito scavalcato da Magnussen, e quindi è il turno di Sainz. Terzo crono per Alonso, seguito da Kvyat, Vandoorne, Stroll, Palmer. Ocon si inserisce in seconda posizione, mentre Perez balza in testa in 1:36.185. Poi è il turno di Verstappen e quindi tocca a Bottas, il più veloce in 1:34.17. Vettel si prende la seconda piazza a 9 decimi dal finlandese, seguito da Raikkonen. Verstappen si inserisce in terza posizione, mentre Vettel si migliora e si porta a 3 decimi da Bottas. Hamilton si piazza davanti alla Ferrari del tedesco, a 4 decimi da Bottas, che nel frattempo è sceso a 1:34.04. Sesta posizione per Massa alle spalle di Verstappen. Seguono Hulkenberg, Ricciardo, Perez e Ocon. Dall’ottava posizione in poi sono tutti dentro per gli ultimi minuti. Alonso strappa la 13esima posizione sul filo del rasoio, mentre Palmer finisce contro le barriere e Wehrlein va in testacoda, ma senza subire danni alla monoposto. Bandiera a scacchi! Rimangono esclusi Palmer, Vandoorne, Wehrlein, Ericsson e Grosjean.

Q2 – Gomma ultrasoft per tutti. Le due Williams sono le prime a lasciare i box. Il primo crono è per Massa, 1:35.67, seguito da Stroll. Kvyat si porta in seconda posizione, con Sainz alle sue spalle. Raikkonen sale al comando in 1:34.05. Hulkenberg gli è dietro, poi tocca a Bottas passare in testa in 1:33.26, seguito da Hamilton a mezzo secondo. Perez, unico senza un crono, rientra ai box dopo aver abortito il proprio giro per un problema sulla sua Force India. Le due Red Bull e le Ferrari rientrano per un nuovo giro. Nei minuti finali rimangono ai box solamente le due Mercedes e Verstappen, nel frattempo rientrato. Perez si prende la nona posizione, Massa sale al quinto posto. Sainz si migliora ma rimane escluso. Con lui alzano bandiera bianca anche Stroll, Kvyat, Magnussen e Alonso.

Q3 – Bottas, Hamilton, Hulkenberg, Raikkonen, Vettel, Massa, Verstappen, Ricciardo, Perez e Ocon sono i pretendenti alla pole position. Il primo crono è per la Renault di Hulkenberg, 1:35.41, seguito da Bottas e Hamilton. Raikkonen si porta in testa in 1:33.25. Vettel è secondo a 173 millesimi. Perez si prende il terzo posto. Bottas ci prova ma non riesce a strappare la pole provvisoria al connazionale, e si piazza secondo a 36 millesimi. Terzo Vettel davanti a Hamilton, Ricciardo, Verstappen, Massa, Perez, Hulkenberg e Ocon, unico che ha utilizzato le ultrasoft usate. Tutti dentro per l’ultimo tentativo. Raikkonen è il primo a rilanciarsi ma commette una sbavatura all’ultima curva e non riesce a migliorarsi. A strappargli la pole arriva Vettel, in 1:33.19! Bottas terzo, con Hamilton che non va oltre il quarto tempo. Seguono Ricciardo, Massa, Verstappen, Hulkenberg, Perez e Ocon.

PROVE LIBERO:
1. Sebastian Vettel Ferrari 1:33.19
2. Kimi Raikkonen Ferrari +0.05
3. Valtteri Bottas Mercedes +0.09
4. Lewis Hamilton Mercedes +0.57
5. Daniel Ricciardo Red Bull +1.71
6. Felipe Massa Williams +1.91
7. Max Verstappen Red Bull +1.96
8. Nico Hulkenberg Renault Sport +2.09
9. Sergio Perez Force India +2.14
10. Esteban Ocon Force India +2.23

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter