Festa Lazio a San Siro: 1-0 al Milan

La Lazio mette a segno il colpaccio, andando a segno ad inizio ripresa con Joaquin Correa e conquistando la finale di Coppa Italia. Successo meritatissimo contro un avversario quasi mai pericoloso. L’altra finalista uscirà dal ritorno tra Atalanta e Fiorentina

FORMAZIONI:

Milan (3-4-3): Reina; Musacchio, Caldara, Romagnoli; Calabria, Kessié, Bakayoko, Laxalt; Suso, Piatek, Castillejo. All. Gattuso.

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, Ramos, Acerbi; Romulo, Milinkovic-Savic, Leiva, Alberto, Lulic; Correa; Immobile. All. Inzaghi.

CRONACA:

Partita equilibrata sin dalle prime battute, che al 15’ perde uno dei protagonisti più attesi: Inzaghi è costretto a rinunciare a Milinkovic-Savic per un problema al ginocchio e a giocare la carta Parolo. Il primo vero sussulto arriva al 28’, con il sinistro da fuori area di Calabria deviato da Strakosha in calcio d’angolo. La risposta dei biancocelesti arriva in pieno recupero prima con Bastos e poi soprattutto con Correa, che trova un ottimo Reina a sbarrargli la strada. E’ una gara tesa, estremamente fisica, che la Lazio riesce a sbloccare ad inizio ripresa grazie all’uomo più in palla, Joaquin Correa, che capitalizza un contropiede dei biancocelesti infilando Reina. Grave disattenzione corale della squadra rossonera, beffata come in occasione della rete subita contro l’Udinese in campionato su una ripartenza avversaria nata dagli sviluppi di un corner a favore.

Una doccia fredda per Gattuso che decide di metter fine all’esperimento 3-4-2-1 inserendo Cutrone al posto del rientrante Caldara. Anche con le due punte però il Diavolo fatica a rendersi pericoloso dalle parti di Strakosha. E quando proprio Cutrone trova all’improvviso la zuccata vincente è l’assistente di Mazzoleni a cancellare il goal del giovane attaccante rossonero per fuorigioco. E’ colossale invece l’occasione sciupata da Immobile all’83’ per chiudere il match: il bomber napoletano, dall’altezza del dischetto, grazia i rossoneri sparando alle stelle. Il Milan tira i remi in barca e rischia di subire il 2-0, ancora per mano di Immobile, fermato stavolta dall’ottimo Reina. A festeggiare al triplice fischio finale è la Lazio, che si prende un’importante rivincita dopo la sconfitta in campionato di 10 giorni fa: i biancocelesti attendono ora la vincente della sfida tra Fiorentina e Atalanta. Per il Milan continua il periodo no, certificato anche dai mugugni sulle tribune di San Siro nei confronti di Gattuso.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter