Fernando Gaviria vince ad Orbetello

Elia Viviani si era imposto sul traguardo di Ortebello, ma a causa di un cambio di traiettoria negli ultimi 200 metri viene declassato dall’organizzazione di corsa che consegna la vittoria a tavolino a Fernando Gaviria che si era piazzato 2°

Pronti, via e c’è subito un attacco, quello di Sho Hatsuyama che cerca di diventare il protagonista della tappa con arrivo a Orbetello. Il giapponese accumula un vantaggio massimo di 7’10’’, con il gruppo maglia rosa che non vuole strafare considerando il vento contro. Per la Nippo Vini Fantini è anche un modo per riscattarsi dopo ‘aver perso’ un corridore già alla crono di Bologna: Hiroki Nishimura, finito fuori tempo massimo. Al primo traguardo volante, quello di Poggibonsi, giunge per primo Hatsuyama, poi è Démare a regolare la volata per il 2° posto davanti al compagno di squadra Guarnieri e Viviani. Sotto la spinta della Trek Segafredo, però, il gruppo maglia rosa rinviene su Sho Hatsuyama a -75 km dal traguardo.

Démare vince il secondo traguardo volante di giornata, mentre Giulio Ciccone scollina per primo al GPM di Poggio l’Apparita, guadagnando altri 3 punti per classifica scalatori. Negli ultimi 50 km il trend è sempre lo stesso, con le squadre dei big in testa – compatte – per evitare rischi a causa del vento. In prima linea la Bahrain Merida di Vincenzo Nibali, ma si dimostrano molto attente anche la Mitchelton Scott di Simon Yates e l’Astana di Miguel Ángel López, oltre alla Jumbo Vista della maglia rosa Roglic.

Negli ultimi km ecco che spuntano le squadre dei velocisti, tra cui la Quick Step che fa partire il treno in favore di Elia Viviani con Bob Jungels a trainare il gruppo. All’ultimo km Viviani non è ben piazzato, ma con un’azione in slalom riesce a superare Démare, Gaviria e Ackermann, imponendosi davanti a tutti sul traguardo di Orbetello. Qualche minuto dopo, però, l’organizzazione di corsa declassa il corridore Campione d’Italia per un cambio di traiettoria negli ultimi 200 metri che sfavorisce Moschetti: Viviani retrocesso, a vincere è Fernando Gaviria.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Fernando Gaviria UAE Team Emirates 5:23.19
2. Arnaud Demare Groupama-FDJ +0.00
3. Pascal Ackermann Bora-Hansgrohe +0.00
4. Matteo Moschetti Trek-Segafredo +0.00
5. Giacomo Nizzolo Team Dimension Data +0.00
6. Jakub Mareczko CCC Team +0.00
7. Davide Cimolai Israel Cycling Academy +0.00
8. Manuel Belletti Androni Giocattoli – Sidermec +0.00
9. Christian Knees Team Ineos +0.00
10. Sacha Modolo Ef Education First +0.00

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo