Fantastica vittoria per Miguel Oliveira

Miguel Oliveira prede Marini e Bagnaia.

Il Gran Premio della Repubblica Ceca classe Moto2 è andato a Miguel Oliveira, che ha combattuto sin sotto alla bandiera a scacchi con Luca Marini, al suo secondo podio consecutivo.

Una gara tatticamente perfetta quella del pilota della KTM, che complice il terzo posto di Francesco Bagnaia, si riprende la testa del mondiale per due punti. Quarto al traguardo Lorenzo Baldassarri, che ha preceduto Xavi Vierge e Brad Binder.

Allo start il pole-man Luca Marini è scattato bene, ma alla prima curva è stato Alex Marquez a prendere la testa della gara, Marini ha però risposto subito riportandosi in vetta. Dietro ai due Miguel Oliveira, Mattia Pasini e Francesco Bagnaia.

Una tripla caduta, coinvolti Joan Mir, Remy Gardner e Bo Bendsneyder, riders ok, mentre al primo passaggio è stato Marquez a transitare per primo davanti a Marini, Bagnaia ed Oliveira.

Jump Start e conseguente ride through per il rookie Romano Fenati, che qualche giro dopo si ritira mestamente tornando ai box. Nel frattempo c’era stata la caduta di Stefano Manzi, rider ok.

Davanti a scambiarsi le posizioni sono il duo dello Sky Racing Team VR46 Francesco Bagnaia e Luca Marini, la KTM di Miguel Oliveira e Alex Marquez. Ricordiamo che prima della gara Oliveira era a -7 dal Bagnaia in classifica mondiale.

Si è chiusa a dieci giri dalla fine la gara di Alex Marquez, caduto dopo aver perso l’anteriore della sua Kalex. Un brutto colpo per il fratello di Marc, che vede la vetta della classifica iridata sempre più lontana.

Grande anche la gara di Lorenzo Baldassarri, riportatosi nel gruppetto di testa. Il pilota del Team Pons potrebbe fare il gioco di Bagnaia, mettendosi dietro il portoghese della KTM.

Uno scatenato Baldassarri passa prima Oliveira, poi Marini e successivamente Bagnaia, prendendo così la testa della gara. Tre italiani protagonisti, con Oliveira che tenterà di mettere più piloti tra lui e Bagnaia.

A cinque giri dalla fine a giocarsi la vittoria quattro piloti, Oliveira, Baldassarri, Marini e Bagnaia, con Xavi Vierge leggermente staccato.

La lotta è durata sin sotto alla bandiera a scacchi e a tagliare per primo il traguardo è stato Oliveira, che ora comanda la classifica iridata con 166 punti contro i 164 di Bagnaia, terzo al traguardo.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Miguel Oliveira Red Bull KTM Ajo 39:22.32
2. Luca Marini Sky Racin Team VR46 +0.07
3. Francesco Bagnaia Sky Racing Team VR46 +0.52
4. Lorenzo Baldassarri Pons HP40 +0.74
5. Xavi Vierge Dynavolt Intact GP +3.36
6. Brad Binder Red Bull KTM Ajo +3.64
7. Marcel Schrotter Dynavolt Intact GP +3.69
8. Jorge Navarro Federal Oil Gresini +3.72
9. Sam Lowes SWI +4.03
10. Mattia Pasini Italtrans Racing Team +5.03

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter