Elia Viviani terzo nella chilometro da fermo a 2 gare dalla fine dell’Omnium e’ primo in classifica

Elia Viviani è al comando dell’Omnium alle Olimpiadi di Rio 2016 al termine della quarta prova sulle sei in programma, infatti nella prova a cronometro, il chilometro da fermo, l’azzurro ha fatto segnare il terzo miglior tempo ed è salito a quota 140 punti in classifica.

La prova è stata vinta con il tempo stratosferico di 1:00.923 dal neozelandese Dylan Kennett, con Glenn O’Shea secondo a 1:02.332. Elia Viviani, partito nell’ultimo testa a testa, si è inserito con una gara in progressione fino all’1:02.338 finale che in questo momento vale la testa della classifica generale, alle sue spalle tutti gli altri favoriti: Fernando Gaviria, quarto, Lasse Norman Hansen, quinto, e Mark Cavendish, sesto, mentre Roger Kluge si è dovuto accontentare della nona posizione, chiude  11esimo il francese Thomas Boudat, leader della classifica al termine della prima giornata.

Ora Viviani guida con 14 punti di vantaggio su Boudat e Cavendish, 22 su Gaviria e Hansen e 26 su Kluge e O’Shea quando mancano il giro lanciato e la corsa a punti, non diciamo niente solo forza Elia facci sognare.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter