Egitto-Marocco:1-0

FORMAZIONI:

Egitto (4-2-3-1): El Hadary; Al Muhammadi, Gabr, Hegazy, Hafez; Hamed, Fathy; El Said; Salah, Mohsen, Trezeguet. All. Cuper.

Marocco (4-3-3): Munir; Mendyl, Da Costa, Benatia, Dirar; Boussoufa, Saiss, El Ahmadi; Fajr, Bouhaddouz, En Nesyri. All. Renard.

CRONACA:

La partita prende il via con le due squadre molto attente a non scoprirsi e bisogna aspettare la mezz’ora per la prima occasione da rete: cross dal fondo per il marocchino Saiss, che impatta un violento colpo di testa ma spedisce di poco alto sulla traversa.Al 43′ Cuper perde Mohsen per infortunio ed è costretto ad operare il primo cambio, in campo Hassan. Si va al riposo sul risultato di 0-0 con un gioco bloccato su entrambi i fronti.

Ad inizio ripresa il primo vero squillo del romanista Salah, che calcia centralmente ed impegna il portiere avversario. Il Marocco risponde pochi minuti dopo prima con Dirar e poi con Boussufa: il primo tiro viene respinto da El Hadary con una gran parata, l’estremo difensore si ripete poi sul secondo tentativo con i pugni. La formazione di Renard prova ad accelerare e al 60′ si rende ancora pericolosa: Bouhaddouz interviene di testa in area di rigore ma spedisce di poco a lato una ghiotta occasione. Al 77′ Salah costringe Munir ad un grande intervento con una conclusione insidiosa. Proprio quando tutto sembra portare ai tempi supplementari arriva il lampo egiziano: all’88’ il neo entrato Kahraba raccoglie una palla al limite dell’area sugli sviluppi di un’azione d’angolo e scarica un vero e proprio bolide centrale alle spalle del portiere avversario. Nel finale il Marocco non trova le forze di reagire.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter