Doppio Immobile affonda La Juventus, 1-2 all’ Allianz

Juventus confusionaria, senza idee giocano una partita in balia della Lazio coraggiosa, ordinata e anche fortunata capace di colpire i punti deboli dei campioni d’Italia, con un Stratosferico Ciro Immobile, Juventus che stanotte rischia di andare a -5 dal Napoli 

FORMAZIONI:

Juventus (4-3-3) Buffon; Lichsteiner, Barzagli, Chiellini, Asamoah; Khedira, Bentancour, Matuidi; Costa, Mandzukic, Higuain. All. Allegri.

Lazio (3-5-1-1) Strakosha; Bastos, De Vrij Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. All. Inzaghi.

CRONACA:

All’Allianz Stadium si affrontano, i bianconeri padroni di casa e i biancocelesti allenati da Simone Inzaghi, la Juventus è reduce dal pareggio esterno contro L’Atalanta; la Lazio dal canto proprio, sta attraversando un ottimo periodo di forma, il roboante 6-1 contro il Sassuolo ne è una dimostrazione.

Allegri opta per un cambio di modulo schierando il 4-3-3 lasciando in panchina Dybala, e a sorpresa schiera il Giovane Bentancour a centrocampo insieme al rientrante Khedira, in attacco tridente con Douglas Costa, lo stacanovista Mandzukic e il Pipita Higuain.

Formazione confermatissima per la squadra capitolina con Luis Alberto dietro a Ciro Immobile.

Juventus che fatica in fase di impostazione complice una Lazio che occupa bene tutte le fasce di campo non lasciando spazi, costringendo i bianconeri ad utilizzare spesso dei lanci lunghi che non impensieriscono la retroguardia biancoceleste.

Bisogna aspettare 23 minuti per segnalare un’azione degna di nota, ottimo pallone a filo d’erba di Asamoah dalla sinistra che libera al tiro in centro area Sami Khedira, Strakosha respinge in modo eccezionale ma purtroppo per lui c’è Douglas Costa che ribadisce in rete e sblocca il risultato, primo gol in serie A per il Brasiliano ex Bayern Monaco.

Trentaquattresimo di Gioco, è ancora sfida Khedira-Strakosha, il tedesco fa partire un tiro potentissimo ed angolato dai trenta metri, ma è ancora strepitosa la risposta del portiere Albanese, che due minuti dopo rischia la figuraccia pressato da Higuain, che impatta  il pallone rilanciato dal portiere ma per fortuna dei Laziali, il pallone sbatte sulla traversa, La lazio prova ad aggredire, ma con azioni spesso confusionarie che non creano particolari problemi alla retroguardia juventina.

Secondo minuto del secondo tempo il colpo di scena; pareggio della lazio, bellissima azione Milinkovic-Immobile-Luis Alberto tutta di Prima che è lo stesso attaccante napoletano a concludere con un diagonale perfetto fa 1-1 è fanno 14 in stagione stato di forma pazzesco per lui.

Due minuti dopo Juventus pericolosissima con Higuain lanciato a rete da Mandzukic, ma l’argentino sbaglia clamorosamente tirando addosso a Strakosha che era praticamente già a terra.

Settimo Minuto ancora Lazio pericolosa con Immobile a tu per tu con Buffon che lo tira giù e l’arbitro Mazzoleni fischia la massima punizione che Lo stesso Immobile Realizza, i biancocelesti  in 8 minuti ribaltano il risultato, bianconeri sotto-shock che rischiano anche di prendere il terzo ma Chiellini è decisivo in scivolata ferma Luis Alberto.

Allegri corre ai ripari e butta dentro Bernardeschi al posto di un opaco Douglas Costa che nonostante il gol realizzato sembra non essere ancora entrato bene negli schemi dell’allenatore Livornese, e sostituisce Khedira per far posto a Dybala cambiando modulo e Passando al 4-2-3-1 .

Proprio loro due sono artefici di un azione pericolosissima al 20′, La Joya mette in mezzo per l’ex Fiorentina ma Lulic è pazzesco anticipandolo in spaccata a pochi metri dalla porta, squadra in totale confusione che prova a riacciuffare il pareggio con attacchi sterili e disperati, mentre la Lazio è in totale controllo della partita è si rende sempre pericolosa con azioni di rimessa.

Finale Pirotecnico,  Matuidi uno dei pochi a salvarsi in questa serataccia bianconera combatte in mezzo al campo recupera un ottimo pallone e serve Dybala che se la alza e tira al volo ma il pallone sbatte sul palo interno ed esce fuori clamorosamente , nel capovolgimento di fronte i Laziali vanno vicini a chiudere l’incontro con Caicedo che si fa ipnotizzare da Buffon.

Ma non è ancora finita intervento sconsiderato di Patric in area su Bernardeschi, ed e calcio di rigore , Strakosha e straordinario e respinge il tiro di Dybala, secondo rigore consecutivo sbagliato per la Joya, sarebbe stata una vera è propria beffa per i bisancocelesti che hanno meritato i tre punti con una partita ordinata e che ha solamente patito negli ultimi minuti con gli schemi saltati, possiamo dire che per lo scudetto quest’anno c’è un altra pretendente con un Immobile così e un ottimo stratega in panchina i tifosi della lazio possono togliersi tante soddisfazioni.