Disastro Lazio, lo Sparta Praga vince 3 a 0

La Lazio, dopo il pareggio per uno a uno ottenuto all’andata, si gioca l’accesso ai quarti di finale dell’Europa League davanti al proprio pubblico.

Formazioni Lazio – Sparta Praga

Lazio (4-2-3-1): Marchetti; Konko, Bisevac, Hoedt, Lulic; Biglia, Parolo; Candreva, Mauri, Keita; Klose. All. Pioli

Sparta Praga (4-3-2-1): Bicik; Costa, Brabec, Holek, Zahustel; Frydek, Maracek, Vacha; Dockal, Krejci; Julis. All. Scasny

Arbitro: Ruddy Buquet.

Dopo una partenza che aveva lasciato ben sperare con un tiro da fuori di Candreva ben disinnescato dal portiere dello Sparta Praga, la squadra di Pioli subisce un uno-due micidiale che consente agli ospiti di portarsi immediatamente sul due a zero. Al 12′ la partita per i padroni di casa si mette subito in salita, e adesso Candreva e compagni sono costretti a fare la partita per tentare l’impresa. La Lazio prova più volte ad accorciare le distanze creando molte occasioni da gol. La più clamorosa ce l’ha Stefano Mauri che, dopo una lunga cavalcata di Candreva, sbaglia a due passi da Bicik. I laziali si meriterebbero almeno un pareggio in questa prima frazione, ma sul finire del primo tempo arriva il tre a zero da parte degli ospiti che mette in ginocchio gli uomini di Pioli. I primi 45 minuti si chiudono con un punteggio molto bugiardo che vede gli ospiti in vantaggio di tre reti.

Le squadre tornano in campo e la Lazio sfiora subito due gol: prima Mauri riesce a sfruttare un cross che però Bicik intercetta, poi su un tiro di Candreva una deviazione di Klose finisce fuori di pochissimo. I padroni di casa non riescono a trovare il gol, e il passare dei minuti demoralizza pian piano i laziali che iniziano a perdere le speranze e a demoralizzarsi. Le timide avanzate dei biancocelesti si infrangono tutte contro il muro difensivo eretto dallo Sparta Praga nella seconda frazione di gioco, e per la Lazio, a questo punto, la rimonta diventa impossibile.

Così come le altre italiane anche la Lazio, ultimo baluardo italiano in Europa, viene eliminato dai cechi dello Sparta Praga. Gli uomini di Pioli sicuramente avrebbero meritato di più, ma le disattenzioni  e il cattivo atteggiamento dei primi 10 minuti, sommato alla sfortuna dei padroni di casa di stasera, ha pregiudicato il risultato e reso impossibile il passaggio del turno.

About the Author

Federico Pagano
Studente di Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Siena. Un passato da calciatore non troppo fortunato, ma che non ha scalfito la passione per lo sport e per il calcio. Forte dipendenza per le serie tv ed il cinema in generale.

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter