Il derby tra Milan ed Inter si chiude sullo 0-0

Tanti errori e tante emozioni nel derby, spareggio per un posto in Champions League. Meglio l’Inter che sbaglia tanto con Icardi, mentre nel Milan c’é il clamoroso gol annullato a Cutrone che aveva segnato in rovesciata. Pareggio che agevola l’Inter che resta quarta.

FORMAZIONI:

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Montolivo, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu. All. Gattuso.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Miranda, Skriniar, D’Ambrosio; Brozovic, Gagliardini; Candreva, Rafinha, Perisic; Icardi. All. Spalletti.

CRONACA:

Prima fase di gioco molto tattica, con un approccio più aggressivo da parte dei nerazzurri, ma la prima grande occasione del match è per il Milan: calcio di punizione di Calhanoglu, colpo di testa di Bonucci che costringe Handanovic ad un intervento da fenomeno per tenere invariato il risultato. Al 39’ l’episodio clou del primo tempo: imbucata deliziosa di Candreva per Icardi che scappa a Bonucci e trafigge Donnarumma. A salvare il Milan è l’intervento del VAR che annulla la rete per un fuorigioco millimetrico dell’argentino.

La ripresa si apre sulla falsariga del primo tempo e con la traversa scheggiata da Rafinha con un tirocross che sembrava piuttosto innocuo. E’ clamorosa invece l’occasione sciupata da Icardi al 57’, con il capitano nerazzurro che a porta vuota impatta male e manda a lato. L’Inter spinge e sfiora ancora il goal con un contropiede che per poco non spalanca la porta a Gagliardini. Poco dopo è il Milan a trovare un eurogoal: Kessié scodella per Cutrone che in rovesciata sorprende Handanovic, ma l’urlo di gioia del giovane attaccante viene strozzato dal fuorigioco segnalato del guardalinee, che vanifica il capolavoro del numero 63. Gattuso e Spalletti provano allora a sparigliare le carte con una serie di cambi che non spostano però l’equilibrio del match. In pieno recupero è ancora incredibile l’errore di Icardi, che di nuovo, tutto solo con la porta sguarnita, non trova il goal da due passi. Il derby si chiude così con uno 0-0 che, classifica alla mano, può comunque far sorridere la Milano nerazzurra.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter