Delusione Roma: fermata sul’1-1 dal Sassuolo

La Roma chiude il 2017 facendosi riprendere dal Sassuolo all’Olimpico: Lorenzo Pellegrini illude la Roma, ma nella ripresa pareggia Simone Missiroli. Nel finale annullato con il VAR il gol del possibile 2-1 di Florenzi.

FORMAZIONI:

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini, De Rossi, Nainggolan; Schick, Dzeko, Perotti. All. Di Francesco.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Ragusa, Falcinelli, Politano. All. Iachini.

CRONACA:
La Roma viene schierata da Di Francesco con Schick e Dzeko, con il bosniaco che ha giocato praticamente tutte le partite, e questo evidentemente incide e sta incidendo sulla brillantezza soprattutto sottoporta del bomber giallorosso. Iachini che risponde con un modulo speculare alla Roma e il Sassuolo ha giocato una partita importante non avendo paura di affrontare a viso aperto una squadra oggettivamente con obiettivi di classifica differenti. Gli ospiti creano scompiglio nella retroguardia giallorossa soprattutto con Politano, ex Roma, che altre a creare problemi a Kolarov costringendo il terzino serbo a fare attenzione alla continua presenza dell’attaccante neroverde e al tempo stesso supportava il centrocampo e portava un pressing continuo al portatore di palla giallorosso. La Roma dal canto suo crea, non come le altre partite, ma crea e fa fatica ad essere cinica. Dopo alcuni botta e risposta in termini di occasioni ecco che al 31′ un’azione costruita a dovere ed ecco che arriva il vantaggio giallorosso con l’ex sassuolo Pellegrini, che sfruttando un assist di Dzeko batte consigli e porta in vantaggio la Roma.
I neroverdi subiscono il gol ma continuano a giocare ed a questo punto la Roma potrebbe sfuttare gli spazi che il Sassuolo lascia per cercare di agguantare il pari ma la poca brillantezza di alcuni interpreti porta a creare comunque situazioni importanti ma non vengono concretizzate. Primo tempo termina con la Roma in vantaggio.
Ripresa che parte subito con Juan Jesus al posto di Manolas, uscito per infotunio. Subito dopo 4′ dall’inizio del secondo tempo Di Francesco sceglie di togliere Schick e fa entrare El Shaarawy, sicuramente la gara del giocane attaccante ceco è stata sotto tono, sicuramente poteva fare molto meglio. Il Sassuolo continua a giocare e a creare qualche problemino alla retroguardia giallorossa e al 78′, su cross di Peluso, Missiroli di testa realizza il pareggio. I ragazzi di Iachini tengono duro e dopo aver sofferto negli ultimi 15 minuti ottengono un punto importante regalando a Cannavaro un risultato positivo con il quale chiude la sua carriera da calciatore per raggiungere il fratello Fabio (andrà a fare il vice allenatore), mentre la Roma perde 2 punti fondamentali per la corsa nelle parti alte della classifica.