Cuore Torino, slancio salvezza: la Roma cade 3-1

I goal di Sanabria, Zaza e Rincon nella ripresa rimontano il vantaggio della Roma con Mayoral. Il Torino batte così i giallorossi per 3-1 e va a 30 punti, a +5 sul terz’ultimo posto sul Cagliari. Di contro la Roma perde terreno dalla zona Champions: la squadra di Fonseca scivola addirittura a -8 dal 4° posto della Juventus. Ma l’obiettivo chiaro della Roma é ormai l’Europa League

FORMAZIONI:

Torino (3-5-2): Milinkovic-Savic; Izzo, N’Koulou, Bremer; Vojvoda, Lukic, Mandragora, Verdi, Ansaldi; Sanabria, Belotti. All. Nicola.

Roma (3-4-2-1): Mirante; Fazio, Cristante, Ibanez; Reynolds, Villar, Veretout, Peres; Perez, Pedro; Mayoral. All. Fonseca.

CRONACA:

Quella dell’Olimpico Grande Torino è stata una partita emozionante, resa probabilmente ancor più vibrante da quel vantaggio immediato giallorosso che ha costretto i padroni di casa ad un lungo inseguimento. Già al 3’ infatti la Roma è passata in vantaggio con l’ormai solito Borja Mayoral che, servito da Pedro con un tocco di tacco, è scattato sul filo del fuorigioco e una volta entrato in area di rigore è stato freddo nel battere Milinkovic-Savic. Subito sotto di un goal, il Torino ha avuto il merito di non disunirsi ed anzi si è riversato in avanti alla ricerca del pareggio. Nel giro di meno di dieci minuti, tra l’8’ ed il 15’, sono stati nell’ordine Belotti, due volte Verdi, Izzo e Lukic a provarci senza fortuna. La Roma ha affidato le proprie risposte soprattutto a delle ripartenze favorite dai tanti spazi lasciati dagli uomini di Nicola e al 20’ è stato Pedro, servito da Perez, ad avere a disposizione il pallone giusto per il raddoppio, ma la sua conclusione a botta sicura è stata respinta da un Madragora bravissimo nell’immolarsi con un grande intervento in copertura. La prima frazione si gioco si è chiusa con il Torino in costante proiezione ma incapace di trovare il goal dell’1-1.

Nella ripresa la Roma sembra scendere in campo con un piglio più aggressivo, tanto che riesce fin da subito ad alzare il proprio baricentro, ma al 57’ sono i granata a trovare la via del goal: cross perfetto di Ansaldi dalla sinistra, Sababria si infila tra Cristante e Ibanez e di testa non lascia scampo a Mirante. Rinvigorito dal pareggio, il Torino torna a spingere con maggiore costanza e, dopo un’altra occasione capitata sui piedi di Sanabria, al 72’ completa la sua rimonta trovando il goal del sorpasso: palla illuminante di Mandragora a favorire la corsa di Belotti, il tiro del capitano del Torino viene respinto da Mirante, ma la sfera torna dalle parti di Zaza che non deve far altro che spingere in rete. Fonseca prova a ridisegnare la sua Roma inserendo Karsdorp per Reynolds e Dzeko per Borja Mayoral, ma i cambi non danno i frutti sperati. A chiudere invece definitivamente la pratica in pieno recupero è un Torino che cala il tris con Rincon e che ora può guardare al finale di stagione con maggiore fiducia. Per i capitolini il discorso quarto posto si fa ancora più complicato.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter

Maglie Juve Home e Away Image Banner 300 x 250