Cuore e attenzione Sampdoria, ma non basta: l’Atalanta continua a volare: 2-0

La Sampdoria di Ranieri gioca per 75 minuti una partita super gagliarda, ma poi é beffata da un colpo di testa di Toloi da corner. Muriel fa il resto. L’Atalanta vola così al 3° posto in attesta di capire cosa fare l’Inter, mettendosi anche a -2 dalla Lazio. Sabato sera trasferta allo Juventus Stadium con 9 vittorie consecutive e da imbattuta in tutte le competizioni nelle ultime 13 partite

FORMAZIONI:

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Caldara, Djimsiti; Hateboer, Freuler, Pasalic, Gosens; Gomez; Ilicic, Zapata. All. Gasperini.

Sampdoria (4-5-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Murru; Depaoli, Thorsby, Jankto, Ekdal, Linetty; Gabbiadini. All. Ranieri.

CRONACA:

Gara decisamente equilibrata, con la Sampdoria riuscita a difendersi senza troppi problemi in occasione delle conclusioni atalantine nella prima frazione: Audero attento su Hateboer, forse il più deciso a trovare il goal nella formazione bergamasca, e Zapata. Sampdoria invece sulle sue, pronta però ad approfittarne al minimo errore dell’Atalanta. Errore che non arriva, nonostante Hateboer si porti continuamente a due passi dal goal, senza però mai seriamente impegnare un Audero attento e pronto a difendere un importantissimo pareggio.

La panchina dell’Atalanta però è al livello di quello di una big assoluta, italiana ed europea, e come al solito sono i subentranti a dare una svolta al match: prima Malinkovsky su corner pesca Toloi in area, colpo di testa e goal sotto porta, dunque Muriel, riceve al limite dell’area battendo Audero imparabilmente all’angolino. Mentre la Sampdoria perde punti importanti in virtù del successo del Lecce, l’Atalanta supera l’Inter in classifica, si avvicina alla Lazio, ora distante due punti, e sopratutto si porta a -9 dalla vetta. Con il prossimo match a Torino, contro la capolista Juventus. Nelle zone d’elite il divertimento delle prossime settimane sarà assicurato.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter