Crotone-Atalanta, botta e risposta nel finale: 1-1

Pioggia insistente e terreno ai limiti della praticabilità, caratterizzano una gara spenta e priva di spunti per 80′. Poi, due tap in 8′ e giusta spartizione della posta tra Crotone e Atalanta. Un punto che sta bene a entrambe le squadre. Ora, per i bergamaschi, testa al Borussia Dortmund, match per il quale sono stati “preservati” Gomez e Caldara.

FORMAZIONI:

Crotone (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Barberis, Mandragora, Benali; Trotta, Budimir, Nalini. All. Zenga.

Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Cristante, Spinazzola; Ilicic, Petagna; Cornelius. All. Gasperini.

CRONACA:

Partita all’insegna dell’equilibrio e della difficoltà di controllare il pallone, viste le pessime condizioni del terreno di gioco. Proprio questo fattore non permette all’Atalanta, nonostante un tasso tecnico superiore, di poter imbastire le sue solite trame di gioco palla a terra ed in velocità. I padroni di casa, dal canto loro, provano a sorprendere gli avversari dalla distanza, e ci vuole un grande Berisha per dire di no al destro di Nalini. Gli orobici rispondono con la stessa moneta, ma la il destro di De Roon, deviato, finisce di poco a lato, e la punizione velenosa di Ilicic viene deviata da un attento Cordaz in calcio d’angolo.

Equilibrio anche nella ripresa. A romperlo è la mossa di Zenga, che inserisce il difensore Ajeti a centrocampo al posto di Barberis. Ed è proprio l’ex Frosinone che dà l’avvio con un colpo di testa all’azione che porta al goal di Mandragora, favorito da un errore in uscita di Berisha. L’Atalanta però ha la forza di reagire e trova il pari a 2 minuti dalla fine con Palomino, bravo a trovarsi al posto giusto al momento giusto. Adesso per la squadra di Gasperini l’obiettivo numero 1 è quello di prepararsi al meglio per la trasferta di Dortmund.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter