Crollo Lazio, all’Olimpico a far festa é il Genoa: 1-2

Nel posticipo vince il Genoa, che passa con Goran Pandev, viene raggiunto da Marco Parolo e conquistano i tre punti al secpndo minuto di recupero: decisivo Diego Laxalt, che poco prima si era visto annullare un gol dal VAR.

FORMAZIONI:

Lazio (3-5-2): Strakosha; Caceres, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Murgia, Lukaku; Alberto, Immobile. All. Inzaghi.

Genoa (3-5-2): Perin; Biraschi, Rossettini, Zukanovic; Pereira, Rigoni, Bertolacci, Hiljemark, Laxalt; Galabinov, Pandev. All. Ballardini.

CRONACA:

Come prevedibile a fare la partita è la Lazio con il Genoa tutto raccolto nella propria metà campo e pronto a ripartire in velocità grazie a Laxalt e Pandev, le occasioni da goal però latitano sia da una parte che dall’altra e i due portieri fanno praticamente da spettatori nella prima mezz’ora. Il Genoa allora col passare dei minuti prende un po’ di coraggio e alza di qualche metro la pressione pur senza mai rendersi pericoloso ma anche senza rischiare niente. Il primo tempo si chiude così sullo 0-0 tra gli sbadigli dell’Olimpico.

Nella ripresa la partita si accende improvvisamente quando prima Pandev concretizza il contropiede perfetto e poco dopo Parolo pareggia i conti con pregevole tocco di esterno su assist dell’ottimo Caceres. A venti minuti dalla fine quindi Simone Inzaghi rompe gli indugi inserendo sia Nani che Felipe Anderson al posto di Marusic e Murgia ma a trovare il goal della vittoria, due volte, è Laxalt. Il primo viene annullato dal VAR, il secondo decide la partita. Olimpico gelato, tre punti pesantissimi in chiave salvezza per il Genoa.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter