Coppa Davis Croazia – Francia 1-1 dopo la prima giornata

Grandissima Giornata di Coppa Davis

Coppa Davis CROAZIA – FRANCIA 1-1

Gasquet (Fra) b. Coric (Cro) 6-2 7-6 (7-5) 6-1

Gasquet parte forte e fa vedere tutto il suo immenso talento, con rovesci in top molto profondi, altri più stretti, splendidi cambi in lungolinea, smorzate ed attacchi in controtempo, con Coric che  non riesce a prendere in mano il gioco e ovviamente perde il primo set per 6-2.

Ad inizio secondo set il croato centra il break grazie a due splendidi rovesci lungolinea e ad un doppio fallo di Gasquet ma perde il servizio subito dopo a causa di un paio di errori in fase di spinta,  il match e’  più equilibrato, con il padrone di casa che riesce a tenere testa all’avversario giocando in maniera aggressiva, trovando  spesso il cambio in lungolinea sia di dritto che con il rovescio e venendo a rete a prendersi qualche punto, sul 4 pari il tennista di Zagabria preme sull’acceleratore e si procura una palla break, che riesce a concretizzare grazie ad un doppio fallo del francese, Coric  spreca questa occasione di chiudere il set e riaprire la partita, per colpa di  due sanguinosi errori con il dritto e cede nuovamente la battuta, quindi si arriva al tiebreak, dove Gasquet, dopo aver commessso un doppio fallo ed un grave errore di rovescio, va sotto 3-1, ma  Coric ancora una volta ricambia il regalo con tre errori gratuiti con il rovescio,  perdendo ben cinque punti di fila ed il tie-break per 7-5

Il terzo set point è poco più che una passeggiata per Gasquet, che approfitta dei tanti errori gratuiti con il  rovescio lungolinea del croato per portarsi subito avanti nel punteggio e con il break sul 1-1 taglia le gambe a Coric che non ha più la forza di reagire che non crede più nella rimonta lasciando strada libera a Gasquet che chiude il terzo set per 6-1 conquistando il primo punto per la  Francia, dopo oltre 2 ore di gioco.

Cilic (Cro) b. Pouille (Fra) 6-1 7-6 (7-4) 2-6 6-2

Marin Cilic cede un set a Lucas Pouille, ma vince comunque in quattro set, portando così la sua Croazia sul punteggio di 1-1.

L’incontro inizia con Pouille che non riesce a contenere la potenza di Cilic, il quale domina gli scambi da fondocampo, non concedendo nulla al servizio ed incontrando poche problematiche in risposta, chiudendo il primo set con il punteggio di 6-1.

Nel secondo set  il francese cerca di rimanere attaccato al suo avversario, che però sul 2 pari lo rimonta da 40-0 e, continuando a spingere con il dritto sul rovescio di Poulle, riesce a strappargli il servizio per la terza volta nel match, Cilic è incontenibile con il dritto, trovando anche risposte in allungo di notevole fattura, non dando mai al transalpino il tempo di pensare o di preparare i propri colpi, nel settimo game Pouille  riesce ad annullare ben quattro palle break, ma si salva con coraggio aggrappandosi al servizio e giocando in maniera più propositiva, Cilic si distrae e subisce l’aggressività dell’avversario e, dopo aver commesso due errori di dritto su altrettante palle giocate sotto l’altezza delle ginocchia, concede il controbreak al rivale, si va al tie-break dove la potenza al servizio ed il sangue freddo di Cilic hanno avuto la meglio, che viene vinto per 7-4.
All’inizio del terzo set Pouille conferma di essere entrato in partita, andandosi a prendere il break nel terzo game con un bel dritto che costringe Cilic a sbagliare in fase difensiva, il croato in questo momento sembra in difficoltà fisica per un problema alla gamba destra, mentre Pouille comanda  gli scambi e riesce a togliere la battuta a Cilic per la seconda volta nel set, e  conquista il set con il punteggio  di 6-2.

All’inizio del quarto set  Cilic centra il break in apertura con un passante di rovescio in diagonale stretto sensazionale, consolidando poi il vantaggio tenendo il turno di battuta nel game successivo a 15 e nel quinto game il francese si porta sul 30 pari sul servizio del rivale, ma un improbabile lob ed una risposta di rovescio sbagliata in lunghezza su una seconda di servizio di Cilic portano quest’ultimo sul 4-1, nel settimo gioco il croato sbaglia due dritti ed un rovescio lungolinea che regalano due palle break all’avversario, il quale però le sciupa scampato  il pericolo, Cilic è bravo a trovare altri due ace che lo portando sul 5-2, Pouille ha finito le energie e perde il servizio è la partita per 6-2.

Oggi doppio molto importante anche se si deciderà tutto nei due singolari di domenica.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter