Copa Libertadores la Finale sarà Atletico Nacional – Independiente del Valle

Molti si sarebbero aspettati che le due squadre meno famose si arrendessero a due nobili un po’ decadute del calcio sud americano, ma come avevamo scritto il Nacional di Medelin e L’Independiente del Valle sono le squadre che hanno fatto vedere il miglior gioco fatto da giovani molto interessanti, ed infatti hanno passato il turno di Libertadores.

Ovviamente i giocatori più interessanti della Libertadores sono  quasi tutti destinati al calcio europeo, ma difficilmente a quello italiano, visto che la maggior parte delle squadre del nostro paese fanno il mercato più con i procuratori amici che con gli osservatori.

Nacional di Medelin – San Paolo 2-1 andata 2-0

Al 9′ Calleri (SP), al 16′ Borja (Nacional) e 78′ Borja (Nacional) trasforma rigore.

Aveva già ipotecato il passaggio del turno con la vittoria convincente dell’andata, ma ha con la vittoria in rimonta dell’altra notte il Nacional ha fatto capire di avere anche gli attributi e di non avere paura di niente, infatti dopo il gol subito da Calleri che al 20′ colpisce anche la traversa su un bel colpo di testa, i Colombiani controllano il gioco e meritano la vittoria grazie alla seconda doppietta di Borja ragazzo di 23 anni, che ha fatto una breve apparizione in Italia nel Livorno, grande partita nel Nacional di Mejia e Sebastian Perez a centrocampo e devastante il quartetto offensivo foramato da Berrio, Torres, Moreno e Borja quando vanno in velocità con azioni ad un tocco sono veramente impressionanti, nel San Paolo oltre al solito Calleri che ha segnato 13 gol in 16 partite una vera macchina da gol, nessuno si è’ fatto notare particolarmente, i brasiliani sono sembrati in tutta la Copa una squadra brava ad incassare pochi gol ma con una manovra lenta e prevedibile ed anche in questa partita hanno messo in mostra un gioco troppo lento per impensierire la difesa colombiana a parte qualche tiro da fuori abbastanza estemporanei.

 

Boca Juniors – Independiente del Valle 2-3  (andata 2-1)

Al 4′ Pavon (Boca), al 25′ Caicedo (Ind), al 49′ Cabezas (Ind), al 51′ Angulo (Ind), al 70′ rigore sbagliato da Lodeiro (Boca) e al 92′ Pavon (Boca)

Partita allucinante per il Boca che pensava di mangiarsi in un sol boccone i ragazzi dell’Ecuador e di dare un bel schiaffo morale ai rivali storici del River Plate,  anche loro eliminati dall’Independiente e dopo il gol di Pavon tutto sembrava prevedere il passaggio del turno degli argentini trascinati dal solito pubblico eccezzionale della Bombonera, ma invece un po’ alla volta si e’ capito che le qualità tecniche e fisiche degli Ecuadoriani avrebbero preso il sopravvento, clamorosi sono stati i 2 gol che hanno chiuso il discorso qualificazione con i gol di Cabezas e di Angulo, il primo avviene dal rinvio del portiere con due colpi di testa, senza che nessun argentino contrasti seriamente gli avversari, con la palla che arriva a Cabezas che insacca alle spalle di un’impietrito Orion, mentre il terzo gol e’ ancora più ridicolo, sempre da rilancio del portiere Orion esce dal’area di rigore gridando ai compagni calma ci penso io bene di piede sbaglia l’appoggio al difensore con palla che arriva ad Angulo che accompagna la palla in rete, della serie i peggiori 2 minuti della storia del Boca, al 70′ il Boca ha l’occasione di riaccendere una speranza di qualificazione con la concessione di un calcio di rigore, tutti si aspettano dal dischetto l’Apache Carlitos Tevez che invece lascia la battuta a Lodeiro che lo sbaglia, sicuramente questa suo rifiuto creerà tantissime polemiche sopratutto da Maradona che era come al solito a tifare per la sua squadra del Corason, partita chiusa con la sola fiammata del gran gol di Pavon che dimostra di essere un gran attaccante esterno già pronto per arrivare in Europa.

Nel Boca oltre al fenomenale  Pavon, buona partita dei centrocampisti Zuqui e Cubas, mente nel Independiente a parte il primo gol con la difesa abbastanza ferma ottima partita dei 2 centrali Mina e Caicedo, grande partita di Orejuela oltre alla grande partita di Cabezas, Jose Angulo e Sornoza.

 

Quindi finale di Libertadores Independiente Del Valle e Ateltico Nacional con partite di andata e ritorno a partire dal 20/07 a Quito e ritorno il 27/07 a Medelin, favorito leggermente il Nacional anche se l’Independiente ha fatto vedere di non aver paura di niente e di nessuno.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter