Combinata nordica – 10 km: Alessandro Pittin 27esimo

La gara si sviluppa all’insegna dell’equilibrio nei primi giri e il giapponese Akito Watabe, primo dopo il salto dal trampolino lungo HS140, non riesce a fare la differenza sugli sci stretti, lasciandosi risucchiare prima dal norvegese Jarl-Magnus Riiber e poi dal gruppo composto dai tre tedeschi Eric Frenzel, Johannes Rydzek e Fabian Riessle e dall’austriaco Wilhelm Denifl. L’andatura è tutt’altro che insostenibile e i battistrada si studiano a lungo, consentendo anche al finlandese Eero Hirvonen di agganciarsi al gruppo di testa al sesto chilometro.

Le schermaglie finali, però, mietono pian piano le prime vittime: il primo a staccarsi è Denifl, poi tocca a Hirvonen e Watabe perdere contatto in salita. Riiber resta l’unico in grado di tener testa al trio tedesco, ma la Germania oggi è imbattibile e il primo a tagliare il traguardo è Rydzek, davanti a Riessle e Frenzel.

Per l’Italia, invece, c’è tanta amarezza per la prestazione di Alessandro Pittin, che compromette la sua prova con un salto non impeccabile ed è costretto ad accontentarsi del 27° posto in rimonta a 3’08” dal vincitore, mentre Raffaele Buzzi è 34° a 3’34” da Rydzek, Lukas Runggaldier è 36° sul traguardo a 3’44” dalla vetta e Aaron Kostner è 44° a 5’56”.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter