Colpaccio della Roma, grazie vittoria con l’Ajax: 1-2

La squadra di Fonseca batte 2-1 in trasferta l’Ajax nell’andata dei quarti di finale di Europa League. Vantaggio dei lancieri con Klaassen, poi Lopez para un rigore a Tadic, pareggia Pellegrini su “papera” del portiere Scherpen e nel finale prodezza di Ibanez per la vittoria finale capitolina

FORMAZIONI:

Ajax (4-3-3): Scherpen; Rensch, Timber, Martinez, Tagliafico; Alvarez, Klaassen, Gravenberch; Antony, Tadic, Neres. All. Ten Hag.

Roma (3-4-2-1): Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Peres, Diawara, Veretout, Spinazzola; Pellegrini, Pedro; Dzeko. All. Fonseca.

CRONACA:

Grande equilibrio nella prima frazione e portieri praticamente inoperosi, con le due squadre guardinghe e decise a cercare l’occasione giusta per portarsi in vantaggio. Il primo evento è però negativo, visto l’infortunio di Spinazzola alla mezzora: problema muscolare da valutare nei prossimi giorni e dentro Calafiori. Forse un po’ colpita dall’ennesimo infortunio stagionale, la Roma perde la concentrazione qualche minuto dopo quando è Klaassen a dare il vantaggio all’Ajax: Diawara sbaglia il retropassaggio permettendo al centrale olandese di penetrare in area, triangolare con Tadic e battere Pau Lopez.

La Roma è timida nel cercare di rimettere in sesto la gara tra fine primo tempo e inizio ripresa, quando rischia di peggiorare la situazione: Karasev fischia un penalty per l’Ajax causa fallo di Ibanez su Tadic, il quale si fa però parare da Pau Lopez il tiro dagli undici metri. E’ la scossa. Una scossa, una scintilla innescata dall’errore dal dischetto, incendiaria grazie al calcio di punizione di Pellegrini al 57′ su cui il terzo portiere titolare Scherpen crolla, spedendo il pallone insidioso, ma non irresistibile, nella propria porta. Colpito a sorpresa, l’Ajax cambia: dentro il giovane Brobbey per Neres, che impegna subito la difesa della Roma e Pau Lopez, attento e rinfrancato dopo la parata su Tadic. I giallorossi si difendono cercando l’occasione per ribaltare definitivamente la gara: i cambi di Fonseca non cambiano l’inerzia della gara, il portiere giallorosso è insuperabile, le occasioni per gli ospiti poche. Eppure, al minuto 87, si completa la rimonta: azione pericolosa della Roma, respinta dell’Ajax che giunge tra i piedi di Ibanez, conclusione al volo e vantaggio che fa esplodere giocatori e tifosi giallorossi. 1-2, rimonta e sogno vivo.

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter