Cleveland completa la rimonta: primo titolo della storia

Cleveland vince 93-89 gara 7 all’Oracle Arena e diventano la prima squadra della NBA a rimontare dall’1-3 al 4-3 alle Finals: LeBron James vince il suo terzo titolo della storia, il primo con la maglia della sua città natale.

Cleveland Cavaliers – Golden State Warriors 93-89 (23-22, 19-27, 33-27, 18-13)

Grandissima vittoria dei Cleveland Cavaliers che entrano nella leggenda vincendo il primo titolo, alla terza finale, e portando alla città il primo titolo sportivo dopo 52 anni e vincono gara 7 in trasferta, non accadeva dal 1978, vincono il titolo rimontando dal 1-3 nessuno nella storia della NBA c’era mai riuscito, cosa dire di Le Bron che era andato via da Cleveland, che è la sua città, per andare a Miami dove ha vinto 2 titoli con scene storiche di maglie bruciate dai tifosi, poi 2 anni fa decide di tornare come aveva promesso per portare il titolo alla città di Cleveland bersagliata dalla grande crisi economica e così e’ stato.

Infatti la scena bellissima  alla fine della partita con Le Bron in ginocchio che piange come un bambino circondato dai compagni di squadra rimarra’ nella storia di questo magico sport, come rimarra’ nella storia la grande stoppata di Le Bron su Iguodala con Le Bron che fa uno scatto da Carl Lewis inseguendo l’avversario da un’area all’altra.

Super partita, oltre a quella di Lebron che chiude con una tripla doppia 27 punti 11 assist e 11 rimbalzi, quella di Irving 26 punti e 6 rimbalzi e un grande Thompson che fa un grande lavoro sporco in difesa con 4 palle recuperate e tantissimi tiri sporcati con 9 punti (3/3 da 2 punti e 3/4 ai liberi) e 3 rimbalzi, grande partita anche per il tanto criticato Love che prende 14 rimbalzi e 3 assist, sicuramente i Cavaliers e’ una squadra con meno profondità della panchina ma che ha giocato una gara 7 praticamente perfetta con secondo tempo da 51 punti.

Per i Warriors,che ricordiamo  hanno fatto una stagione clamorosa, con solo 9 sconfitte in regular season e altrettante nei play off, escono a testa altissima da queste finals non arrendendosi mai e cercando fino in fondo di contrastare i Cavaliers, grande partita di Draimond Green che gioca una partita clamorosa sia in difesa che in attacco con 32 punti 15 rimbalzi e 9 assist, Curry un po’ sotto tono come nelle ultime 3 partite con molti tiri sbagliati, anche non molto difficili ed una pessima propensione a soffrire in difesa e qualche palla persa di troppo segna 17 punti con 4/14 da 3 punti, Thompson anche per lui partita sotto tono con 14 punti con 2/1o da 3 punti.

Ovviamente premiato come MVP delle NBA FINALS Le Bron James, che è stato un giocatore in missione e speriamo che finalmente chiuda la diatriba se sia un vincente o un perdente e’ semplicemente un fenomeno fuori dal comune, così come non è un perdente oppure è stato ridimensionato Steven Curry o i Golden State Warriors che sono semplicemente una squadra fenomenale come i Cleveland Cavaliers solo che quest’anno il trofeo lo vincono i Cavaliers.

About the Author

Andrea Schiavina
Nato a Bologna il 19/06/1965 titolo di studio Geometra, sport praticati a livello agonistico Nuoto, Pallanuoto, Football americano e Tennis. Appassionato di sport in genere, sono osservatore di calcio professionista, collaboro con Radio Nettuno, Abito a grizzana Morandi in provincia di Bologna sposato