Che pole di Ricciardo!

Nonostante le strette strade del Principato, Montecarlo ci ha regalo una splendida qualifica. Ricciardo ottiene la prima pole position della carriera.

La Red Bull è tornata. Se la vittoria in Spagna di Max Verstappen era stata indubbiamente facilitata dal duplice karakiri della Mercedes, la pole di Daniel Ricciardo sulle strade del Principato non ammette molti dubbi anche se è vero che ancora una volta Lewis Hamilton ha pagato pegno a una affidabilità non ancora perfetta della sua Mercedes. Una pole pesantissima quella dell’australiano che ristabilisce le gerarchie in squadra dopo l’exploit del neo compagno di squadra nella gara precedente e non solo perché qui non si supera: l’australiano infatti con una mossa furba ha ottenuto la miglior prestazione in Q2 non con le ultra soft ma con le supersoft che garantiscono una prestazione migliore. Se non fallirà in partenza, passarlo sarà dura e avrà la vittoria in pugno.

Se Rosberg non ha sbagliato nulla, Hamilton può recriminare per l’ennesimo inconveniente in prova: stava uscendo dalla corsia dei box quando il motore si è come ammutolito. È stato riportato velocemente ai box e si è tuffato in pista solo a 6 minuti dalla fine e con un solo reale tentativo dopo aver scaldato molto le gomme ha strappato uno strategico terzo tempo alla Ferrari che piazza Vettel al quarto posto con Raikkonen che perderà 5 posizioni di partenza.

È mancato invece Max Verstappen: gasato dal successo in Spagna, il diciottenne olandese, dopo aver rischiato già grosso nelle ultime libere, quando, sorpreso dall’avvallamento dell’asfalto nella salita di Massenet, era finito addosso al guard rail, in Q1 ha spinto come un matto e alle piscine ha urtato il cordolo in uscita con tale violenza da aprire la sospensione anteriore di sinistra. In gara gli toccherà così partire dal fondo accanto a Nasr che ha rotto subito il motore.

QUALIFICHE:
1. Daniel Ricciardo Red Bull 1:13.62
2. Nico Rosberg Mercedes +0.16
3. Lewis Hamilton Mercedes +0.32
4. Sebastian Vettel Ferrari +0.93
5. Nico Hulkenberg Force India +1.10
6. Kimi Raikkonen Ferrari +1.11
7. Carlos Sainz Toro Rosso +1.12
8. Sergio Perez Force India +1.28
9. Daniil Kvyat Toro Rosso +1.65
10. Fernando Alonso McLaren +1.74

About the Author

Elisa Bencini
Elisa Bencini. Classe '89 laureanda in storia e tutela dei beni artistici a Firenze, ama il calcio e lo sport in generale e professa una fede sola: per la Fiorentina. Ha collaborato con alcuni giornali online, scrive per Sprint e Sport. E' la fondatrice e l'ideatrice del Blog dello Sportivo

Più letti

Articoli a Random

Facebook

Twitter